lunedì 30 giugno 2008 Attualità

Italgas, rischia di chiudere l'ufficio tecnico di Molfetta

Segnala questa notizia ai tuoi amici con una email
A:
Da:
Messaggio:
- © n.c.
L’Italgas ha deciso di chiudere la sede di Molfetta, controcorrente rispetto agli altri enti, come l’Acquedotto Pugliese, Enel, Telcom e Vigili del fuoco.

Ma della notizia non vi è ancora l’ufficialità dell’Ente, nel senso che i dipendenti hanno appreso di questo cambiamento dalla disdetta del contratto di locazione dell’immobile, che è ubicato in corso Fornari. Quindi il proprietario dell’immobile ad oggi è l’unico ad essere informato.

Ma i lavoratori non ci stanno a subire passivamente tali decisioni, così hanno deciso di far conoscere la loro situazione. Comunque, si tratta di una situazione che di protrae da diverso tempo, già lo scorso febbraio l’amministrazione comunale di Molfetta aveva chiesto ai vertici dell’azienda un incontro, che non si è mai tenuto.

Nemmeno questa volta la notizia ha lasciato indifferente l’intera assise cittadina che all’unanimità ha approvato il punto all’ordine del giorno aggiuntivo, riguardante proprio la sede dell’Italgas a Molfetta. “L’amministrazione comunale sollecita la direzione generale dell’Ente a Torino, nonché la direzione dell’area sud a Napoli, che il processo di ristrutturazione dell’impianto non penalizzi Molfetta in un momento di così forte espansione”.

Comunque, ad oggi il contratto di locazione dell’ufficio tecnico è stato disdettato. Quindi i 6 dipendenti, due tecnici addetti alla distribuzione e quattro agli impianti, entro il 30 novembre prossimo dovrebbero essere trasferiti a Bitonto presso il Centro Operativo, lasciando Molfetta una città con oltre 25.000 utenze priva di un ufficio tecnico, a favore di un Comune che ha circa 10.000 utenti in meno.
Cosa significa questo per la nostra città, che nel caso di guasto agli impianti di metano occorrerà almeno un’ora per intervenire sul posto del guasto o della fuga di gas.

Il sindaco, Antonio Azzollini, dal canto suo fa sapere che “continueremo a presentare le ragioni del nostro comune, che non sono campanilistiche, ma dovute all’espansione industriale e cittadina che la città sta avendo. Ci sembra inopportuno che l’Italgas chiuda uno storico sportello nella nostra città. L’amministrazione farà la dovute pressioni”. E perentorio aggiunge: “a Molfetta una sede ci deve essere”.

L’Ente a quanto pare ha operato in barba a tutte le convenzioni, che prevedevano per Molfetta persino un ufficio, comprensivo di responsabile, quattro anni fa sono stati chiusi gli uffici amministrativi.

Una operazione veramente in contro tendenza in una città che cresce e si sviluppa, ogni giorno di più.

Per questo ci viene spontaneo chiederci: se con la liberalizzazione del gas il Comune sia vincolato ad operare con l’Italgas, o possa scegliere altri gestori?

Commenta la notizia

Non verranno convalidati i commenti che:

  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
{ "items": [{ "data_inizio": "2013/12/01", "data_fine": "2013/12/01", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Corato/cornice/quinto-cornice.jpg", "href_immagine": "https://www.facebook.com/photo.php?v=10200778094078546&set=vb.638337366217227&type=2&theater", "attivo":"si", "colore_sfondo":"#0A1622", "top":"180" }] }