Molfetta - venerdì 04 marzo 2016 Attualità

Conferenza stampa all’ospedale “Don Tonino Bello”: presenti anche Massimo Mazzilli e Guglielmo Minervini

Battaglia in nome dell’ospedale

No ai tagli. Paola Natalicchio: "Da Bari primi segnali di arretramento"

La conferenza stampa di questa mattina
La conferenza stampa di questa mattina © n.c.
di Luigi Caputi

Al di là di ogni considerazione politica, contro un’arbitraria e affrettata razionalizzazione. Molfetta non assisterà passivamente al depotenziamento del “Don Tonino Bello”. Questo in sostanza il messaggio trasmesso da Paola Natalicchio nella conferenza stampa di stamattina, tenutasi simbolicamente all’ingresso dell’ospedale molfettese.

Tanti i presenti, compresi quelli che svolgono quotidianamente la loro attività lavorativa nell’ospedale. Tutti loro si augurano che qualcosa si possa ancora fare per indurre la giunta Emiliano a una possibile retromarcia. “In mattinata – ha detto a riguardo la Natalicchio – sono state poste le basi di una parziale risoluzione del problema. Da Bari iniziano a giungere indizi di possibili passi indietro. Probabilmente, e questo è il mio auspicio, ci si sta rendendo conto dell’assurdità del piano deliberato”.                
  
Presente anche Massimo Mazzilli, sindaco di Corato, Comune che sembra essere destinato a una sorte analoga a quella di Molfetta. “Insieme al mio collega Mazzilli intraprenderò una battaglia spiacevole ma necessaria – ha esordito la Natalicchio – perché l’affinità politica con il presidente della Regione Emiliano non può attenuare la delusione e la rabbia per quanto sta accadendo. Qui siamo oltre la politica, la sanità è una questione vitale. La giunta regionale non si rende conto delle gravi conseguenze che potrebbe avere un depotenziamento degli ospedali pubblici di Molfetta e Corato”.

Nel corso della conferenza sono stati palesati numeri significativi sul rendimento del “Don Tonino Bello” nel 2015. La perdita di 8 posti letto per il reparto di chirurgia, e la chiusura di cardiologia, urologia e dell’ambulatorio di pediatria, sono colpi pesanti per un centro ospedaliero che dovrebbe continuare ad essere un punto di riferimento per il nord barese.

Un centro ospedaliero interessato, nell’ultimo anno, da un incremento delle urgenze chirurgiche e degli accessi all’ambulatorio pediatrico. Inoltre il peso medio del reparto molfettese di urologia è stato superiore, nel 2015, a quello di Bari (Di Venere) e Monopoli, e di poco inferiore a quello di Altamura.

Urgenze che prima potevano essere risolte tempestivamente a Molfetta – ha proseguito la Natalicchio – rischiano di essere procrastinate. Saremo costretti a spostarci a Bari o Altamura: in certi casi non è ammissibile un’attesa di trenta minuti di viaggio in macchina. Siamo stati tagliati e non ci stiamo. La sanità pubblica viene sottoposta a uno spropositato ridimensionamento, mentre quella privata non viene minimamente intaccata”.

Ha poi preso la parola Mazzilli. “Nell’ incontro di sabato scorso, avvenuto nell’aula magna del Policlinico di Bari – ha detto il primo cittadino di Corato – ci era stata garantita non soltanto la non chiusura, ma anche il non indebolimento dei reparti funzionanti nei nostri ospedali. Ci troviamo oggi a constatare il non adempimento delle promesse fatte.

Se il piano di Emiliano dovesse entrare in vigore verrebbe accentuata una situazione d’inaccettabile sperequazione tra nord barese e sud barese. Senza contare il fatto che il depotenziamento di Molfetta e Corato agevolerebbe la crescita di Bisceglie. Con un vero e proprio paradosso, la provincia BAT avrà in pratica tre ospedali di primo livello, dato che l’ospedale di Bisceglie resterà ospedale di base solo sulla carta. Il nord barese invece verrebbe ad essere incredibilmente ignorato”.

Nella prosecuzione della conferenza stampa è intervenuto anche Guglielmo Minervini, capogruppo in Consiglio regionale di “Noi a Sinistra per la Puglia”, che ha definito le scelte della giunta regionale “inspiegabili e irresponsabili, soprattutto a fronte della chiusura dell’ospedale di Terlizzi”.

Minervini ha individuato due punti di contraddizione alla base della decisione di Emiliano: non considerazione dei dati epidemiologici, da una parte, e mancanza di un’attenta analisi della sanità privata dall’altra. Analisi che Molfetta auspica si possa ancora a fare. Perché le razionalizzazioni, quando sono irrazionali, oltre che inutili, sono pure dannose.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
{ "items": [{ "data_inizio": "2015/05/18", "data_fine": "2015/05/30", "immagine": "https://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Molfetta/cornice/img/erika-cornice.jpg", "immagine_mobile": "", "href_immagine": "http://www.erikacormio.it", "attivo":"si", "colore_sfondo":"#fff", "top":"170" }, { "data_inizio": "2016/03/01", "data_fine": "2016/03/16", "immagine": "https://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Corato/cornice/img/ist-skin.jpg", "immagine_mobile": "https://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Corato/cornice/img/ist-mobile.gif", "href_immagine": "https://www.facebook.com/ISTdiPerrucciAlessandro/?fref=ts", "attivo":"si", "colore_sfondo":"#fff", "top":"150" }] } { "items": [ { "data_inizio": "2016/02/09", "data_fine": "2016/02/24", "immagine": "https://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Bitonto/prenews/zero-prenews.jpg", "immagine_mobile": "https://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Bitonto/prenews/zero-mobile.jpg", "href_immagine": "https://www.facebook.com/ZeroPi%C3%B9-Terlizzi-770879663021012/?ref=ts&fref=ts", "attivo":"si" } ] }
Chiudi Non visualizzare di nuovo