Molfetta - venerdì 18 marzo 2016 Cronaca

Si conclude una vicenda giudiziaria che andava avanti da anni

Voto di scambio, prescrizione per Pino Amato

La sentenza della Corte di Cassazione

Pino Amato © n.c.
di La redazione

È stata emessa questa sera la sentenza della Corte di Cassazione sul processo che vedeva imputato Pino Amato per l’accusa di voto di scambio. Ebbene, il reato è stato prescritto, la pena estinta, e orientativamente tra un mese saranno rese note le motivazioni della sentenza.

Pino Amato fu condannato in secondo grado a 10 mesi di reclusione, come detto per voto di scambio, dopo che, nei primi due gradi di giudizio riuscì a essere assolto dalla accuse di concussione, tentata concussione, abuso d’ufficio, falso ideologico e materiale, truffa aggravata.

Ora la chiusura di una lunga pagina di giustizia. Reato prescritto, pena estinta.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo