Il provvedimento

Sorteggio scrutatori, la soddisfazione di Dario De Robertis e Gianni Facchini

Secondo i due consiglieri e componenti della commissione elettorale "è una scelta che ci riporta al senso civico e che pone l'amministrazione in vicinanza alle esigenze dei cittadini"

Politica
Molfetta martedì 13 febbraio 2018
di La Redazione
Dario De Robertis
Dario De Robertis © molfettalive.it

Ieri l’annuncio dei nomi degli scrutatori per la elezioni politiche del 4 marzo, che ha visto il ritorno del sorteggio tra studenti e disoccupati come metodologia di individuazione degli operatori.

Grande soddisfazione espressa dall’amministrazione e dalle forze politiche per il ritorno a questo principio civico nella scelta, completamente ignorato negli anni di commissariamento.

“E’ stata una esperienza positiva – affermano i consiglieri Dario De Robertis e Gianni Facchini della commissione elettorale – Basta osservare l’elenco dei nominati per rendersi conto di come l’età media si sia abbassata, permettendo dunque a studenti e disoccupati, che non percepiscono entrate lavorative, di poterlo fare mettendosi a disposizione della comunità. E’ una scelta che ci riporta ad un senso civico, che pone l’amministrazione comunale in vicinanza alle esigenze dei cittadini e delle fasce di popolazione che più delle altre hanno bisogno di stimoli, non solo in termini economici. Un dovere a cui non ci siamo potuti sottrarre”.

La decisione del commissario straordinario Mauro Passerotti di non concedere la priorità a queste categorie nelle ultime tornate elettorali aveva creato non poche polemiche.

Ora il ritorno a un meccanismo che favorisce giovani e adulti senza un'occupazione stabile. "Crediamo che la fiducia e partecipazione della gente - concludono Facchini e De Robertis - siano possibili proprio con iniziative di questo tipo. La politica ha bisogno delle persone e le persone hanno il diritto di essere parte attiva della vita di ogni giorno. Anche in tempi di elezioni e con modalità oseremmo dire logiche. E trasparenti".

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • ROSARIA DE GENNARO ha scritto il 13 febbraio 2018 alle 15:28 :

    MI SEMBRA GIUSTO CHE LO FACCIANO I GIOVANI E I DISOCCUPATI E NON CHI PERPEPISCE GIA' UNO STPENDIO. QUESTA VOLTA I REQUISITI DOVEVANO ESSERE ALLEGATI ALTRIMENTI CHISSA' QUANTE FALSE DICHIARAZIONI. Rispondi a ROSARIA DE GENNARO