E' diventata ormai un’attività assolutamente imprescindibile dopo la positiva esperienza e l’interesse riscossi negli anni scorsi

Dal 7 febbraio il progetto "Medico a scuola"

L'iniziativa è stata fortemente voluta dall'istituto comprensivo "Battisti-Pascoli"

Attualità
Molfetta lunedì 29 gennaio 2018
di La Redazione
La scuola molfettese Cesare Battisti
La scuola molfettese Cesare Battisti © n.c.

Il 7 febbraio all’istituto comprensivo “Battisti-Pascoli” prenderà il viail progetto “Medico a scuola”, diventata ormai un’attività assolutamente imprescindibile dopo la positiva esperienza e l’interesse riscossi negli anni scorsi.

Il progetto quest’anno scolastico prende il titolo “Mangia bene, cresci bene” e ha come obiettivo principale l’accrescimento delle conoscenze degli allievi, dei loro genitori e dei docenti stessi in campo medico-sanitario trattando temi come l’igiene personale, la corretta alimentazione, l’educazione sanitaria.

È rivolto alle quinte classi della scuola primaria (sezioni A-B-C-D-E) e alle terze classi della secondaria (sezioni A-B-C-D).

Si articolerà in quattro incontri in orario mattutino di 90 minuti circa pergli alunni (due per le sezioni della primaria e due per le sezioni della secondaria) ed un incontro in orario pomeridiano riservato ai genitori nella prima decade del prossimo mese di marzo.

Il medico pediatra che ha offerto la propria disponibilità ed esperienza a partecipare a tale percorso è Michele Spadavecchia.

Il progetto coordinato da Gennaro Giancaspro - come anzidetto - mira ad ampliare le conoscenze di alunni e genitori in campo medico, a richiamare l’attenzione sull’importanza delle diverse problematiche che in esso ricadono, a potenziare la capacità di fruire dei servizi sanitari esistenti e vuole essere uno strumento per correggere precocemente comportamenti errati che, col tempo, si traducono in problemi rilevanti, sia sotto il profilo sanitario che sociale.

Lascia il tuo commento
commenti