Verso il 20 aprile

Inizia la settimana che porta a Papa Francesco, ecco le aree parcheggio

Ben quindici aree parcheggio dislocate nella zona perimetrale della città ed una postazione informatica per i giornalisti

Attualità
Molfetta lunedì 16 aprile 2018
di Adriano Failli
Papa Francesco, Jorge Mario Bergoglio
Papa Francesco, Jorge Mario Bergoglio © n.c.

Si avvia la settimana che porterà al grande evento di venerdì 20 aprile: l'arrivo a Molfetta di Papa Francesco, in visita pastorale per il XXV dies natalis di don Tonino Bello.
Un evento che va via via perfezionandosi in queste ore di fermento per la città, con la "zona rossa", così ribattezzata, diventata un vero e proprio cantiere a cielo aperto.

Oltre al montaggio del palcoscenico e dell'impianto audiovisivo che trasmetterà l'evento all'interno dell'intera zona tramite altoparlanti e maxi schermi, novità importanti arrivano sul fronte parcheggi: ben quindici le aree messe a disposizione dal Comune per permettere, soprattutto ai forestieri, di poter lasciare la propria automobile per poi procedere a piedi verso la zona dell'evento.

Mercato Ortofrutticolo, Complanare Nord per Mercato Ortofrutticolo, Via Maestri D'ascia, Via Tommaso Salvemini, Via dei Salesiani, Via Mons. Bello, Largo Paul Harris, Via Bettino Craxi, Via Tommaso Fiore, Parcheggio Torre Gavetone, Strada Vicinale Torre Rotonda, Parcheggio Stadio Petrone, Lungomare Colonna (riservato ai disabili), Secca dei Pali, Ospedaletto dei Crociati. Queste le aree riservare per il parcheggio di bus ed automobili, dislocate per tutta la zona perimetrale della città e in corrispondenza delle varie aree di provenienza. Altri dieci punti di interscambio saranno invece disponibili all'interno della città.

Presso l'ufficio Tributi, invece, sarà installata una postazione informatica, dedicata alla stampa per permettere agli addetti ai lavori di poter seguire al meglio il grande evento che attende la città di Molfetta.

Altre informazioni utili riguardano coloro che hanno richiesto il pass come ospiti di un residente all'interno del perimetro della zona rossa: il varco di accesso per loro, sarà quello più vicino al domicilio di residenza dell'ospite. Per chi invece risiede in zona "gialla", quella immediatamente collegata alla zona dell'evento, non vi è bisogno di alcun pass, ma solo di documento di riconoscimento, anche qualora la balconata si affacciasse sulla zona rossa.

Lascia il tuo commento
commenti