La drammatica vicenda

Neonata morta al "Di Venere", sospensione per tre medici

Secondo quanto riportato stamane dalla Gazzetta del Mezzogiorno, la sospensione sarebbe stata però dilazionata nel tempo

Cronaca
Molfetta mercoledì 11 ottobre 2017
di La Redazione
L'ospedale
L'ospedale "Di Venere" © n.c.

Si è concluso il procedimento disciplinare nei confronti di tre medici coinvolti nel caso che, lo scorso aprile, vide la tragica morte di una neonata coratina, con papà molfettese. Eravamo a fine aprile, e quella storia di malasanità, nell’ospedale barese “Di Venere”, di assurdi ritardi e soprattutto di un dramma familiare, fece il giro dell’Italia.

Oggi, a distanza di mesi, arriva una certezza almeno a riguardo del procedimento disciplinare a carico dei medici coinvolti.

Secondo l’edizione odierna della Gazzetta del Mezzogiorno l’Asl di Bari ha sospeso i medici, ma non l’avrebbe fatto “a tempo pieno”. Per via di problemi di organico e di organizzazione interna, infatti, ai medici è stata imposta la dilazione della sospensione, con decurtazione dello stipendio.

In altre parole, scrive il quotidiano, la sospensione sarà “scontata” in un tempo oscillante tra un anno e tre anni e mezzo.

Secondo la Procura, i tre medici furono coinvolti nella morte della piccola per via di un litigio per contendersi una sala operatoria. Ora una nuova tappa della vicenda. Di una triste e drammatica vicenda.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Fabio ha scritto il 11 ottobre 2017 alle 19:23 :

    Devono licenziare nn sospendere.Non devono piu lavorare purtroppo queste cose succedono solo in italia Rispondi a Fabio

Le più commentate
Le più lette