Doppia occasione per educare e imparare gli altri linguaggi attraverso la musica

Il teatro anche per i piccoli, le iniziative dell'istituto "Battisti-Pascoli"

Martedì e mercoledì scorsi, prima al Petruzzelli poi a scuola

Cultura
Molfetta lunedì 26 febbraio 2018
di La Redazione
Gli alunni dell'istituto
Gli alunni dell'istituto "Pascoli-Battisti" al teatro Petruzzelli © n.c.

Martedì 20 e mercoledì 21 febbraio l’istituto comprensivo “Battisti-Pascoli” ha realizzato una iniziativa di arricchimento del piano dell’offerta formativa: “La scuola e il teatro” con la partecipazione degli alunni a due spettacoli teatrali.

I più grandi hanno assistito, presso il teatro Petruzzelli di Bari, alla prova generale del Trovatore, la seconda opera della trilogia popolare di G. Verdi in cui il maestro mette in scena l’amore, la gelosia, la vendetta, l’odio e la lussuria , in quattro atti e otto quadri.

Tutti entusiasti e affascinati da ciò che una voce, accompagnata dalla musica, può esprimere attraverso recitativi, arie ricche di abbellimenti, duetti, terzetti concertati e dagli allestimenti scenografici.

Mercoledì 21, per le classi quinte della primaria e prime della secondaria, il teatro è venuto a scuola.

Presso il plesso Battisti si è tenuta la lettura animata della fiaba “Il Pifferaio magico” con musiche dal vivo a cura di Nicola Cassano, voce recitante Giulia Petruzzella.

Alcuni alunni sono stati invitati a prendere parte attiva alla rappresentazione ma anche il pubblico è più volte intervenuto.

Lo spettacolo si è concluso con la presentazione degli strumenti della piccola orchestra, fatta dagli stessi musicisti che hanno incuriosito gli spettatori e fatto nascere domande sul funzionamento degli strumenti e sul loro timbro.

Doppia occasione per educare e imparare gli altri linguaggi attraverso la musica e l’auspicio che implementando le conoscenze musicali nella scuola, potremo in futuro godere di un pubblico attento, preparato e sensibile.

Lascia il tuo commento
commenti