La curiosità

Dall'istituto alberghiero a Birmingham: la richiesta a Corbyn di una promessa post Brexit

La domanda rivolta al leader del paritito laburista inglese dal molfettese Michele De Lucia

Politica
Molfetta mercoledì 15 novembre 2017
di La Redazione
Michele De Lucia, studente dell'istituto alberghiero di Molfetta, rivolge una domanda a Geremy Corbyn
Michele De Lucia, studente dell'istituto alberghiero di Molfetta, rivolge una domanda a Geremy Corbyn © n.c.

Un programma di rafforzamento linguistico diventa occasione di un quasi confronto politico. È successo a due studenti dell’istituto alberghiero di Molfetta, impegnati per quattro settimane al Bournville College di Birmingham.

Ebbene, Michele De Lucia e Michele Colaianni, accompagnati in questa esperienza dalla loro group leader Elena Fiore, non solo si sono imbattuti in una visita del leader del partito laburista britannico Jeremy Corbyn. Ma con lui hanno intavolato una discussione che ha avuto il merito di strappare pure una mezza promessa al politico.

A parlarci di questa interessante curiosità è Domenico Moro, rappresentante italiano del Bourneville College, parte del South and City College, sempre di Birmingham.

“Premesso che noi siamo una scuola pubblica – spiega il docente – e la nostra attività principale è rivolta prevalentemente agli studenti locali, dedichiamo anche una serie di risorse all’attività internazionale. A tal proposito nell’ambito del progetto POR di mobilità transazionale finanziato dalla regione Puglia, stiamo ospitando una delegazione di studenti dell’istituto alberghiero di Molfetta diretto Antonio Natalicchio”.

“Premesso – prosegue – che la maggior parte del dibattito ha riguardato temi d’educazione e politica interna, molto interessante è stata la domanda (e soprattutto la risposta) posta dallo studente Michele De Lucia (in foto con il microfono, ndr). In particolare Michele dopo aver evidenziato che la sua presenza a Birmingham è stata possibile solo grazie ai fondi sociali europei e che inoltre grazie a questi fondi molti studenti britannici hanno le stesse opportunità in Europa, ha chiesto a Mr. Corbyn in che misura un eventuale governo laburista potrebbe supportare post Brexit questo tipo di programmi”.

Ed è qui che la risposta è stata così netta da diventare quasi una notizia. “Non solo – conclude il docente – si è impegnato a mantenere in post Brexit i programmi di scambio internazionale, ma ha anche ribadito la sua visione di una Brexit molto soft. In termini giornalistici diciamo che uno studente di Molfetta ha strappato una promessa a Jeremy Corbyn”.

Una storia quanto meno curiosa, utile a lanciare anche un preciso messaggio. Molto spesso questo tipo di iniziative vengono viste come una vacanza prolungata all’estero, mentre in questo caso hanno avuto un ruolo assai diverso, evidenziando un effettiva integrazione da parte degli studenti pugliesi nella vita sociale e scolastica del Regno Unito. Arrivando addirittura, in momenti come quello descritto, ad avere addirittura un confronto diretto con uno degli esponenti politici inglesi.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette