Molfetta - venerdì 17 febbraio 2017 Altri Sport

All'andata finì 6-2 per le spagnole

Le Estrelas e il sogno remuntada

Domani il match di ritorno dei quarti di finale di Eurolega contro le spagnole del Manlleu

Le Estrelas Molfetta © n.c.
di Antonio Aiello

L’Estrelas è chiamata all’impresa in terra spagnola, nella sfida di ritorno contro il Manlleu: quattro reti da rimontare per sperare di giocarsela nei supplementari ed eventualmente ai rigori.

Un’impresa difficilissima ma, attenzione alle sorprese. Cinquanta minuti per accarezzare un sogno. A volte i sogni si realizzano quando meno te lo aspetti, sognano le ragazze biancorosse e chiamano vendetta per la sconfitta subita quasi un mese fa davanti al loro pubblico per 6-2.

“Tenteremo di ribaltare il risultato in terra spagnola, anche se sarà difficile. Se non ci riusciremo, sarà stata una bella esperienza”, dichiara il coach biancorosso Giovanna Maurantonio alla vigilia della partenza per la Spagna, prevista in mattinata dall’aeroporto di Bari, insieme al presidente Diana Maurantonio e al vicepresidente Anna La Ghezza che, in questa gara come all’andata, vestirà i panni di secondo portiere.

“In Spagna, giocheremo la nostra partita. Ribaltare quattro reti è difficile, tenteremo. Ogni partita, poi, ha una storia a sé. Ci aspetta una settimana difficile: sabato il ritorno dei quarti di finale in chiave europea, ritorniamo in Italia e nel prossimo weekend ci aspetta la Final Four di coppa Italia a Follonica, dove insieme al Breganze siamo le favorite, ma prima dovremmo giocare con il Pesaro.

“Il mio sogno è di portare la coppa Italia nella nostra bacheca, ma non lo scrivete – suggerisce scaramanticamente – Un passo alla volta: prima vediamo che succede in Spagna. Poi penseremo alla coppa Italia”.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo