Il galà si è snodato tra balli di gruppo e balli con partner alternati a momenti di gioco

Oltre 300 bambini sfilano per il “Gran Galà dello Sport”

L'iniziativa organizzata dall'istituto comprensivo "Battisti - Pascoli".

Attualità
Molfetta mercoledì 25 giugno 2014
di La Redazione
Gran Galà dello Sport
Gran Galà dello Sport © n.c.

Venerdì  6 giugno, i trecentoquindici  bambini  dell’Istituto comprensivo “Battisti – Pascoli”, partecipanti  al Progetto Nazionale “Alfabetizzazione Motoria” con l’esperta  Prof.ssa  Livia Montebello  e al progetto “Danza Sportiva a Scuola” con il Tecnico Federale Prof.ssa  Marta Lisena,  hanno dato vita al “3° Galà dello Sport”  in Via Felice Cavallotti, davanti alla propria scuola.

Dopo aver sfilato, ogni classe con la propria maestra,  in un lunghissimo e quanto mai ordinato  serpentone, si sono schierati davanti ai tantissimi spettatori  affluiti sul posto per assistere alla manifestazione e hanno cantato l’inno Nazionale.

La Dirigente, Dott.ssa Annalisia Vena, ha spiegato il senso altamente educativo dei due progetti,  sia  dal punto di vista formativo sia dal punto di vista motorio, ed ha sottolineato  la grandissima  importanza che tali iniziative rivestono  nel coinvolgimento dei bambini diversamente abili.

Il galà si è snodato tra balli di gruppo  e balli con partner  alternati a momenti di gioco comprendenti percorsi ginnici e partite di palla rilanciata (gioco propedeutico alla pallavolo) con grandissimo divertimento e apprezzamento da parte dei numerosissimi presenti.

Collante dell’evento è stata  la splendida   animazione  della “Agenzia Frog”, veri professionisti del settore,  che ha saputo intrattenere  bambini e  adulti con spiritosissime  ed esilaranti  gags

Il “ Galà dello Sport ” si è concluso con un ballo che prevedeva, alla fine,  il volo di tanti palloncini colorati e che ha suggellato con applausi , emozione e  allegria la fine  di questo  anno scolastico.

Tutte le attività e l’organizzazione del Galà sono state coordinate dalle inss.ti Lilly Giancaspro, referente delle attività  motorie, e Anna Claudia Centrone, funzione strumentale del POF.

Lascia il tuo commento
commenti