San Silvestro e Santa Barbara. Il video dei botti in piazza Paradiso

Il capodanno a piazza Paradiso. Le immagini e il video

Cronaca
Molfetta martedì 05 gennaio 2010
di La Redazione
© MolfettaLive.it

Quanti volti ha Molfetta? Il duomo, il Borgo? Il Pulo? La zona industriale sempre più vasta? Il vecchio e il nuovo? Le periferie-dormitorio? I grandi concerti che le altre città ci invidiano? Le mille associazioni culturali? I partiti che nascono, crescono e cambiano colore? I grandi successi sportivi?

Mille volti ha Molfetta. Anzi, no, forse di più, uno per ciascun suo abitante.

Chiaroscuri di una città che cambia più in fretta di quanto si vorrebbe. Tra questi, un volto crea più rumore e scompiglio.

Ciò che accade ogni notte di San Silvestro in piazza Paradiso ha il colore nero della polvere da sparo e dell’anima ignorata-ricacciata-rinnegata della città.

Tutti sanno, molti preferiscono fuggire o non vedere. Pochi gioiscono, applaudono, esultano, gridano al termine delle esplosioni. Re di un quartiere fantasma, ingombrante-ignorato-ricacciato-rinnegato.

Ogni anno il rito si compie. C’è il rischio di assuefarsi al dramma, viverlo come un male inevitabile – forse necessario per i successivi 364 giorni del calendario.

Raccontarlo può apparire superfluo. Abbiamo già visto tutto, abbiamo già commentato; criticato, analizzato. Ma non ancora sentito, fino ad oggi.

Il volume parla da sé. Alziamolo al massimo, per vivere quelle emozioni. Dalla scrivania di casa o dell’ufficio, tra una chiacchiera e l’altra. O da soli.
Il volume che copre altri silenzi, quelli che fanno più rumore.

Il fumo, acre, quello no. Per quello non c’è tecnologia in grado di replicarlo. Basta aspettare un altro anno.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • vivalaverita ha scritto il 06 gennaio 2010 alle 15:37 :

    Cittadinodeluso solo tu hai il diritto di festeggiare con la famiglia vero? Rispondi a vivalaverita

  • vivalaverita ha scritto il 06 gennaio 2010 alle 15:35 :

    Siamo tutti bravi a dare addosso alle forze dell'ordine, all'amministrazione comunale etc. etc. L'importante è che la colpa sia degli altri e mai nostra. Tutti coraggiosi dietro un monitor,con nomi di fantasia. Chi vuole riportare la legalità a Molfetta si faccia avanti a viso scoperto e aiuti le autorità a garantire un futuro migliori per i propri figli. BUON ANNO A TUTTI Rispondi a vivalaverita

  • Zero50 ha scritto il 05 gennaio 2010 alle 19:18 :

    Eppure sono sempre le stesse persone già segnalate alle forze dell'ordine l'anno scorso con nome e cognome... ma in un anno non è stata avviata alcune indagine e o azione preventiva... anche il comune ha risparmiato le due pattuglie di vigilanti... questa è una sconfitta della città civile, dell'amministrazione comunale e delle forze dell'ordine... Rispondi a Zero50

  • HooligansMolfetta ha scritto il 05 gennaio 2010 alle 14:56 :

    MO E CI KABUL!!! AHAHHA OGNI ANNO LA STESSA STORIA!!! TA TA TA TA BOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOMMMMMMMM!!! Rispondi a HooligansMolfetta

  • cittadinodeluso ha scritto il 05 gennaio 2010 alle 14:49 :

    E' deludente vedere queste immagini e rimanere inpotenti! Purtroppo le autorità non ci aiutano e questa piazza viene continuamente usata e abusata. Vietare la sosta agli autoveicoli incentiva a compiere questi comportamenti. Comunque, non è stato festeggiare al nuovo anno ma dare sfogo ai "Signorotti del quartiere" alla loro voglia di prepotenza. Inoltre, c'è da chiederci dov'erano i carabinieri preposti alla vigilanza dalle ore 22.30 in poi??? a festeggiare con le proprie famiglie??? Rispondi a cittadinodeluso