Molfetta Porto: cos'è

Nel consiglio comunale di oggi la proposta di un aumento di capitale della società che gestierà l'attuale e il nuovo porto commerciale. Prevista l'acquisizione di asset comunali

Politica
Molfetta venerdì 15 gennaio 2010
di Giuseppe Pansini
© MolfettaLive.it
All’inizio era una sigla, una delle tante a capitale pubblico (Asm, Mtm, Multiservizi) di cui dispone il Comune.

Ma la Molfetta Porto srl, creata qualche anno fa, ha l’ambizione di gestire non soltanto il porto commerciale in costruzione, ma anche i servizi del vecchio porto.

Di questo si discuterà oggi nel consiglio comunale. Sarà vagliata la proposta di far salire il capitale sociale della società da 100mila e 300mila euro, facendone un'azienda dotata di un cospicuo capitale, ma consegnando alla neo società anche una dotazione strumentale, ossia attrezzature per poter operare.

La Molfetta Porto infatti acquisirà alcuni asset (cespiti, vale a dire valori materiali e immateriali) dal Comune di Molfetta, che in base ad una precisa perizia giurata eseguita da un commercialista e da un tecnico (il dott. Gianni Abbattiscianni l’Ing. Michele de Candia), sono stati valutati in circa 920mila euro

Tra questi beni, che sino ad oggi facevano parte della dotazione dei cespiti comunali, sono compresi alcuni pontili realizzati con fondi del Consorzio della Conca Barese ma che richiederanno interventi di ripristino per danni da atti vandalici pari a circa 49mila euro. E questa potrebbe essere una buona notizia, al fine di una loro futura fruibilità.

Altri cespiti sono: una stazione di rifornimento di gasolio, 60 contenitori in acciaio inox per trasporto del pescato, una pompa barellabile e una stazione di raccolta stoccaggio e trattamento delle acque oleose di sentina.

Oggi la Molfetta Porto è già dotata di un consiglio di amministrazione e presto disporrà anche di una propria sede.

Secondo lo statuto della società, il Comune di Molfetta rimarrà azionista unico della società per non più di dieci anni dalla data di costituzione, il che farebbe pensare a possibili ingressi di soci privati nei prossimi anni.
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • anfrir ha scritto il 15 gennaio 2010 alle 15:30 :

    si si acquisite sempre più soldi mettete in banca e fate aumentare gli interessi e mettete sul posto di lavoro gente poko raccomandabile gente più degradata ke stA a molfetta e poi ki ha bisogno rimane a casa a fare la calzetta qst è molfetta finkè è iN mano di sta giunta GENTE APRITE GLI OKKI Rispondi a anfrir