Asfalto sulla strada dell'assessore, le opposizioni chiedono spiegazioni

Polemica sulla decisione di asfaltare alcune strade nella nuova zona di espansione. Partito democratico, Sinistra ecologia e libertà e Rifondazione comunista e Udc: «Giacomo Spadavecchia si dimetta»

Politica
Molfetta lunedì 24 gennaio 2011
di La Redazione
© Comune di Molfetta

Ha fatto discutere, nei giorni scorsi, la vicenda della bitumazione di una strada nella nuova zona di espansione edilizia.

Strada in cui si trova l'abitazione di un assessore della giunta Azzollini, particolare che ha sollevato sulla stampa qualche perplessità.

Giorni dopo, l'asfalto ha ricoperto anche altre vie circostanti, ma la vicenda aveva assunto ormai i toni della polemica, in cui si sono inseriti anche i partiti di opposizione.

Partito democratico, Sinistra ecologia e libertà e Rifondazione comunista chiedono chiarezza, anche rispetto a un altro particolare: un bidone per la raccolta di rifiuti sul marciapiede della stessa abitazione.

Al coro si unisce anche l'Udc: «Apprendiamo con sdegno e stupore della questione inerente una strada asfaltata del comparto 4, strada che risulta essere direttamente comunicante con l’abitazione del niente di meno che, assessore al Marketing territoriale Giacomo Spadavecchia».

«Crediamo - afferma la nota di Pd, Sel e Rifondazione - che la città aspetti spiegazioni dagli interessati ovvero dall'assessore in persona, dalla sua maggioranza e dal sindaco». «Ad oggi - affermano - non ci sono state smentite né prese di posizione». Nel mirino dell'opposizione la giunta Azzollini, definita «l'“Amministrazione del fare” (figure barbine...)».

Il tutto, prosegue il comunicato, a discapito de «i cittadini che abitano nei nuovi quartieri».

«In casi come questi - tuonano i partiti di centrosinistra - l'unico atteggiamento idoneo è dato dalle spiegazioni dell'interessato che la città giustamente esige, dalle scuse qualora i fatti siano confermati (e altri ne vengano acclarati...) e dalle conseguenti dimissioni come sola e unica igiene istituzionale. Siamo convinti che l'interà comunità gradirebbe questo comportamento e anche gli amici della maggioranza di centrodestra che sarebbero tolti da questo imbarazzo».

Analoga richiesta di spiegazioni giunge dal commissario cittadino udc Robert Amato: «Chiediamo, al sindaco di Molfetta, Antonio Azzollini, che spieghi in consiglio comunale alle forze politiche e ai cittadini le motivazioni di questa situazione poco chiara che certo non rende onore a questa amministrazione e che compia un gesto significativo come quello di sostituire Giacomo Spadavecchia dal suo ruolo che oggi ancora gli compete».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • giagadal ha scritto il 24 gennaio 2011 alle 11:51 :

    e lo strano spartitraffico di VIA SPADOLINI. Perchè non indagate sul fatto che non sia al centro della strada, ma a protezione delle villette? Qual'è il vero motivo? C'è dietro qualche politico? Io so di si........................ Rispondi a giagadal

  • Mike_79 ha scritto il 24 gennaio 2011 alle 10:10 :

    E i marciapiedi devono essere ricoperti di mattoni, non di asfalto ... oh scusate, di buche!!! Rispondi a Mike_79

  • Mike_79 ha scritto il 24 gennaio 2011 alle 10:09 :

    I soliti favoritismi!!! E poi non so, ma più che asfaltare, non fanno altro che mettere megatoppe, perchè asfaltare vuol dire che tutta la carreggiata dev'essere asfaltata in modo uniforme!!! Rispondi a Mike_79