La domenica amata dai molfettesi

La ricetta di Luisella: il ragù

Appuntamento con un classico domenicale

Attualità
Molfetta domenica 24 gennaio 2021
di La Redazione
Il ragù molfettese
Il ragù molfettese © Luisella Rosati

Oggi è domenica, e quindi rispettiamo le tradizioni: orecchiette con il ragù, patrimonio pugliese. 


Per me il ragù è un rito. Il sabato pomeriggio dopo pranzo mi metto all'opera. Sul tavoliere preparo tutti gli ingredienti: pecorino romano grattugiato e non, pepe, prezzemolo, le fette delle brasciole, lardo, stuzzicadenti.
Nel frattempo in una pentola metto i pezzetti di lardo con una cipolla e un bicchiere di acqua (non metto l'olio perché ci sono già il lardo e i grassi della carne).


Assemblo le brasciole: formaggio grattugiato, prezzemolo, pezzetto di pecorino e pezzetto di lardo, una tritata di pepe e arrotolo la carne, in modo da formare la brascioletta. Utilizzo gli stuzzicadenti per fermare la carne.


Nelle brasciolette andrebbe messo anche l'aglio, ma non lo preferisco e quindi non lo metto.


Passiamo ora a mettere i pezzi di carne e le brasciole così ottenute nella pentola. Faccio rosolare, metto un po’ di vino bianco e qualche foglia di alloro. Faccio sfumare il vino e poi aggiungo la salsa.


Faccio cuocere a fuoco lentissimo per almeno sei ore (a me piace quando i pezzi della carne si sfaldano nella salsa).


Cuociamo le orecchiette, condiamo con la salsa, una spolverata di pecorino e buona domenica pugliese.

Lascia il tuo commento
commenti