Controlli serrati nella giornata di ieri

Positivi al Covid, ma al lavoro in pizzeria. Interviene la polizia locale

Chiusa la pizzeria. Ieri altre sanzioni per due bar, un residente di Giovinazzo che ha violato la zona arancione e 17 persone assembrate

Attualità
Molfetta lunedì 01 febbraio 2021
di La Redazione
Polizia Locale Molfetta
Polizia Locale Molfetta © Molfettalive.it

Nonostante avessero l’obbligo di quarantena a causa della loro positività al Covid, i gestori di una pizzeria si recavano nel loro locale e lo aprivano come se niente fosse. Gli agenti della Polizia locale di Molfetta ieri hanno chiuso l’attività e denunciato le due persone per delitto colposo contro l’incolumità pubblica (art. 452 del codice penale).

Già nel corso della mattinata la coppia veniva individuata dagli agenti all’interno della pizzeria mentre si occupava dei rifornimenti alimentari. Dopo il controllo e l’identificazione i due rincasavano, ma nel tardo pomeriggio tornavano nell’attività commerciale per aprirla. La Polizia locale interveniva nuovamente disponendo l’immediata chiusura e procedendo alla denuncia penale.

Questa operazione è stata soltanto una delle tante che ha coinvolto gli agenti della Polizia locale nella giornata di ieri. Due bar sono stati sanzionati per la somministrazione all’interno del locale, un residente a Giovinazzo è stato multato per la violazione della zona arancione, mentre sono state 17 le multe per assembramenti e per il non utilizzo della mascherina.    

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Pino sallustio ha scritto il 01 febbraio 2021 alle 18:31 :

    Fanno béne... La legge e uguale per tutti... Bravo à I controlli.... Rispondi a Pino sallustio

  • memeo Bartolomeo ha scritto il 01 febbraio 2021 alle 13:47 :

    il nome della pizzeria? Rispondi a memeo Bartolomeo

  • FRANCESCO DE PALMA ha scritto il 01 febbraio 2021 alle 13:37 :

    Per la tutela dei cittadini ritengo che sarebbe necessario dare indicazioni ben precise; quale è la pizzeria (ed i titolari). Ciò, oltre che a salvaguardare noi, sarebbe un monito per tutti i furbetti (ma anche scellerati). Rispondi a FRANCESCO DE PALMA

  • ANDREA Mulinelli ha scritto il 01 febbraio 2021 alle 12:26 :

    Mi sembra sia opportuno citare anche la pizzeria così da dare ai cittadini la possibilità di capire quali rischi hanno corso nel caso si siano recati in questo locale. Rispondi a ANDREA Mulinelli