Su 135mila dosi somministrate, per oltre 25mila non è possibile l'attribuzione alla corretta categoria da vaccinare

In Puglia un vaccino su cinque va ai furbetti

"Si sottraggono dosi a chi ne ha effettivamente bisogno. Comportamento squallido", le parole dell'avvocato La Scala

Attualità
Molfetta giovedì 08 aprile 2021
di La Redazione
Vaccini a Molfetta
Vaccini a Molfetta © n.c.

Un vaccino su cinque, in Puglia, va ai furbetti. Questo è il dato diffuso ieri dal notiziario regionale della Rai. Su 135 mila dosi somministrate, dopo accurate verifiche su vari elenchi, compresi quelli INPS, per oltre 25 mila non è stato riscontrata l'attribuzione corretta alla categoria da vaccinare.

"Un dato simile lo si ha anche a livello nazionale - spiega l'avvocato Antonio La Scala, coordinatore del Nucleo ispettivo regionale sanitario (Nirs) della Regione Puglia all'agenzia di stampa Adnkronos - Non si tratta di furbizia ma di comportamenti che sottraggono dosi a chi ne ha effettviamente bisogno".

Ma non c'è totale condanna per i furbetti. "Manca una norma specifica, si sarebbe dovuto regolamentare meglio sia le somministrazioni sia il profilo punitivo sanzionatorio".

Infine scende nel dettaglio, precisando falle sin dall'inizio delle somministrazioni. "C'è stato un massiccio abuso della definizione di operatori sanitari e socio sanitari - spiega La Scala - Persona a cui è bastato semplicemente affermare a voce, nella compilazione dell'anagrafica vaccinale da parte dell'operatori di turno, di essere ciò che effettivamente non erano".

Infine le ultime somministrazioni in Puglia, nei giorni di Pasqua e Pasquetta, per disabili e caregiver. "La situazione più squallida è quella in cui si approfitta della parentela o di avere legami con soggetti fragili - racconta - A Pasqua, quando si è cominciato a vaccinare in Puglia genitori, tutori e conviventi di questi ragazzi c'è stato il caos a giudicare dalle segnalazioni. Si sono presentati parenti, amici, la fidanzata del fratello, i genitori della fidanzata del fratello, i cognati, una marea di gente che ha sottratto il vaccino a chi avrebbe dovuto farlo. Questo è stato il fenomeno più brutto in assoluto".

 

 

Lascia il tuo commento
commenti