Le parole di Tommaso Minervini e Maridda Poli

Lama Martina, bene comune. Un manifesto per proteggere il parco naturale

Lo scopo del parco, si legge nei pannelli, non è proibire ogni attività umana, ma dimostrare che l’uomo può vivere il parco in maniera sostenibile senza danneggiare il delicato equilibrio dell’ecosistema

Attualità
Molfetta giovedì 08 aprile 2021
di La Redazione
Parco Naturale Lama Martina
Parco Naturale Lama Martina © n.c.

“Collabora a conservare e proteggere gli ecosistemi e le bellezze di questo paesaggio”. È l’incipit di un messaggio che campeggia su quattro pannelli installati dall’Amministrazione comunale all’interno di Lama Martina in collaborazione con l'associazione Terrae.

“Nei giorni scorsi – afferma l’assessore all’Ambiente Maridda Poli – si è discusso molto di Lama Martina e del suo utilizzo. E da questo dibattito cittadino, emerso dai siti di informazione, vogliamo prendere gli spunti e i suggerimenti migliori. È chiaro che Lama Martina è un bene pubblico, appartiene a tutti, e allo stesso tempo tutti i molfettesi devono preservare e proteggere questo straordinario esempio di natura. Per questo abbiamo realizzato un piccolo manifesto con l’obiettivo di vivere al meglio la lama nel pieno rispetto delle regole e del buon senso”.

"Finalmente Molfetta – afferma il sindaco Tommaso Minervini – ha per la prima volta un grande polmone verde. Un parco dove fare una bella passeggiata, leggere un libro, assaporare il silenzio e i suoni della natura. Abbiamo tutti il dovere morale di difendere questo luogo di comunità".

Lo scopo del parco, si legge nei pannelli, non è proibire ogni attività umana, ma dimostrare che l’uomo può vivere il parco in maniera sostenibile senza danneggiare il delicato equilibrio dell’ecosistema. Quindi senza abbandonare rifiuti, bivaccare e danneggiare la vegetazione, tutti i cittadini possono passeggiare lungo i sentieri, andare in bicicletta a velocità moderata, seguendo i percorsi, e camminare con il proprio cane al guinzaglio, pronti a raccogliere le eventuali deiezioni canine.

Lascia il tuo commento
commenti