La nota dell'associazione

La precisazione di Terrae: "Espiantati alberi da frutto da Lama Martina, non ulivi secolari"

Ieri si era parlato, sui canali social del Parco Lama Martina, del furto di ulivi secolari; il fatto è stato verificato e smentito in seguito ad appositi sopralluoghi

Attualità
Molfetta sabato 10 aprile 2021
di La Redazione
Parco Naturale Lama Martina
Parco Naturale Lama Martina © n.c.

Riceviamo e pubblichiamo la nota diffusa dall'associazione Terrae, che fornisce precisazioni in merito alla notizia diffusa ieri relativa all'eradicazione e al furto di presunti ulivi secolari dal Parco di lama Martina.

"A seguito della segnalazione inviata dai volontari in merito al presunto espianto di olivi/alberi, in data 09/04/2021, l'associazione Terrae - assieme ai consiglieri comunali Balestra (delegato all'Agro) e Binetti e gli assessori Pietro Mastropasqua (sicurezza) e Maridda Poli (ambiente), d'intesa col Sindaco Tommaso Minervini - ha posto in essere ulteriori sopralluoghi tecnici per verificare lo stato dei fatti.

Al termine dei sopralluoghi, si è ritenuto di reputare che il taglio abbia interessato alberi da frutta (non ulivi e probabilmente secchi) in tempi non particolarmente recenti. Pertanto, l'opera di eradicazione è da ritenersi circoscritta ad attività agricole; forse a causa di piante malate o non più produttive.

Nonostante tutto, resta ancora alta l'attenzione verso il nostro polmone verde, arteria di vita e natura presente a Molfetta. 
Ringraziamo gli organi competenti per l'attenzione e la celerità nell'essersi prodigati nell'intervenire all'appello".

Lascia il tuo commento
commenti