L'evento di sabato 30 luglio

L'ANPI Molfetta ricorda Tommaso e Graziano Fiore

Una serata in cui ridare dignità a delle figure importanti per la nostra città

Attualità
Molfetta martedì 03 agosto 2021
di La Redazione
Graziano Fiore
Graziano Fiore © n.c.

Riavvolgere il filo col passato, riprendere un discorso ingiustamente interrotto con la storia e ridare dignità a delle figure importanti per la nostra città: queste sono state le motivazioni che hanno portato tanta gente a partecipare lo scorso 30 luglio alla serata organizzata dalla sezione ANPI Molfetta “Giovanni e Tiberio Pansini” in memoria di Tommaso e Graziano Fiore e dell’eccidio di via Nicolò dell’Arca.

Una serata in cui, dopo aver posizionato una corona di fiori in piazza Paradiso 5, antica residenza del professor Fiore, in tanti hanno voluto ricordare, simbolicamente nella stessa piazza, queste due figure che la nostra città ha in questi anni messo in secondo piano quando invece sempre necessario è il dovere di ricordare chi ha lottato per la nostra libertà.

Ex studenti, esponenti della società civile e semplici cittadini hanno voluto condividere i loro ricordi di vita condivisa con Tommaso Fiore.

Ricordi raccolti ed arricchiti dalla testimonianza diretta del nipote del professor Fiore che ha portato, non solo nel suo nome uguale a quello del nonno, emozioni e piccoli segreti di una vita familiare non diversa da molte ma che, come ha detto lo stesso Tommaso Fiore ieri sera, non nascondeva un perenne velo di tristezza per la triste fine di Graziano Fiore, figlio del professore brutalmente assassinato dai fascisti  il 28 luglio 1943.

Un velo che il tempo non deve sbiadire ma che l’ANPI Molfetta si impegna a mantenere sempre vivido affinché la memoria storica di questa città non venga spazzata via e che, anzi, si tramandi di generazione in generazione.

Lascia il tuo commento
commenti