La consegna della maglia del giocatore biancorosso e il video che diventa virale sui social

"D'Errico mi dai la maglia?". Il sogno di Beppe Nicolò si realizza

Le parole di papà Gianni Grillo: "Tutti i bambini sognano di ricevere la maglia del proprio beniamino"

Attualità
Molfetta lunedì 11 ottobre 2021
di Angelo Ciocia
Papà Gianni Grillo insieme al figlio Beppe Nicolò
Papà Gianni Grillo insieme al figlio Beppe Nicolò © n.c.

"D'Errico mi dai la maglia?". Il cartellone diventa video virale capace di arrivare ovunque con il tam tam social. Strappano applausi la dolcezza di Beppe Nicolò Grillo e l'umiltà di un grande calciatore come D'Errico.

Succede tutto ieri. Il Bari batte in rimonta la Turris per 4-2, D'Errico si prende la copertina per il suo bellissimo gesto.

"Si sa, tutti i bambini sognano di ricevere la maglia del proprio beniamino - afferma papà Gianni Grillo che racconta la storia che ha portato allo striscione - Eravamo a casa, in enorme ritardo. Mio figlio allora ha preso un cartellone verde di scuola, peraltro già scritto da un lato, e tre pennarelli e siamo fuggiti allo stadio, in tribuna ovest".

Manca ancora qualche istante ma Beppe Nicolò vuole fare breccia nel cuore del suo preferito. "Cerchiamo un posto asciutto dove poter fare il cartellone - racconta Gianni Grillo - Troviamo il bar della tribuna e scriviamo, anche in modo molto artigianale, lo striscione".

Il primo passo è fatto. Adesso serve farsi notare. "Mio figlio aveva visto che negli stadi questa pratica portava, a volte, al regalo della maglia. Allora lo ha posizionato nel punto più visibile della tribuna. Lo stesso abbiamo fatto tra primo e secondo tempo e a fine gara - continua il racconto - Fortuna ha voluto che l'ultimo giocatore ad essere rimasto in campo è stato proprio D'Errico. Ho iniziato a chiamarlo a gran voce e si è avvicinato".

Lo stupore dei presenti è stato tanto. D'Errico si avvicinava alla balaustra della tribuna con una maglia. E alcuni supporters si avvicinavano. D'Errico accoglie la richiesta del bambino e gli consegna la maglia. Il sogno si avvera.

"D'Errico è un grandissimo calciatore, beniamino dei tifosi del Monza che non hanno preso bene la sua cessione. Facile intuire il perché per le doti umane e calcistiche. Poi mio figlio è mezz'ala destra, proprio come il suo idolo", continua Gianni Grillo.

Beppe Nicolò torna a casa con tre punti, un cartellone che diventa iconico e la maglia del suo idolo che ha realizzato una rete nel poker barese rifilato alla Turris. E la domenica diventa storica. Il video di un momento fantastico, intanto, raccoglie consensi e applausi. Da un lato la dolcezza di un bimbo innamorato del Bari e del suo idolo, dall'altro lato un calciatore sempre apprezzato per il suo eccellente lato umano. Una pagina di tifo sano e genuino degno di un gol da cineteca

Lascia il tuo commento
commenti