Presentato il progetto “Patroni di Puglia”

Il progetto che ha messo in rete le feste tipiche della nostra regione vede la regia di Opera e la collaborazione della Regione Puglia

Attualità
Molfetta giovedì 06 ottobre 2011
di La Redazione
© n.c.

È stato presentato nel corso di una conferenza stampa nella sala giunta della presidenza della Regione Puglia, il progetto “Patroni di Puglia”.

Il percorso di promozione turistico religioso e culturale, spiega una nota di opera, associazione culturale ideatrice del progetto, «attraversa la regione tra piccoli e grandi comuni che ogni anno ciclicamente vedono fondere nelle feste patronali fede cristiana e cultura di un popolo, momenti in cui le comunità celebrano il legame profondo con il proprio santo patrono rinnovando un reciproco senso di appartenenza».

Hanno partecipato alla presentazione Gaetano Armenio, coordinatore del progetto e presidente di Opera, Silvia Godelli, assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia che del progetto è capofila e main sponsor; altresì presenti la vicepresidente della provincia di Foggia Maria Elvira Consiglio, l’assessore al Turismo del comune di Monte Sant’Angelo Antonio Mazzamurro, il vicepresidente della Federazione Regionale dei Comitati Feste Patronali di Puglia Carmine Consoli. A fare da cornice vi erano alcuni figuranti della Pro Loco di Giovinazzo con i costumi d’epoca che ogni anno sfilano nell’imponente corteo storico in occasione della festa della santa patrona della città.

“Patroni di Puglia”, ha confermato Armenio, «è un itinerario che conduce tra i colori vividi e le sensazioni forti della nostra terra e pone tra i propri principali obiettivi il potenziamento dei circuiti del turismo religioso e culturale della nostra regione, auspicando una destagionalizzazione dei flussi turistici, attraverso la promozione e lo sviluppo di un più forte connubio fra tradizione e innovazione per una completa fruizione dei beni culturali, artistici, naturalistici ed altresì enogastronomici.

Abbiamo suddiviso le feste patronali in cinque raggruppamenti per un’azione di promozione e di conoscenza più efficace e incisiva: Le Sagre a Mare, I Carri Trionfali, I Pellegrinaggi, I Cortei Storici, I Fuochi.

Grazie all’assessorato al Mediterraneo, saremo presenti nelle più importanti fiere turistiche nazionali ed internazionali, per promuovere il brand “Patroni di Puglia” attraverso la diffusione di artefatti comunicativi: guida turistica multilingue, realizzazione di itinerari consigliati, incontri one to one con gli operatori turistici, un portale web dedicato (
www.patronidipuglia.it)».

«La rete fra i Comuni e la condivisione degli obiettivi - conclude Armenio - sono alla base del progetto di promozione che coinvolgerà direttamente le amministrazioni comunali, i comitati Feste Patronali e le associazioni turistiche di categoria. Inoltre, strategica è la collaborazione con quei soggetti pubblici e privati che possono aiutarci a meglio veicolare tutta l’attività promozionale, e quindi la collaborazione attiva con Aereoporti di Puglia Spa, Enit Agenzia Nazionale del Turismo, Confindustria Puglia e Bitrel».

«Ancora una volta - chiude il comunicato di Opera - l’assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia, dopo l’entrata nella rete della promozione turistica religiosa e culturale dei riti pasquali con il progetto “Settimana Santa in Puglia”, punta allo sviluppo del turismo religioso e culturale con un grande lavoro sinergico, all’insegna della riscoperta di una identità territoriale già forte, evidenziando quanto la nostra terra possa essere allo stesso tempo così legata alla tradizione ma anche così moderna».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • sav49 ha scritto il 07 ottobre 2011 alle 10:18 :

    Nulla togliere alla festa della Madonna dei Martiri che sta tanto a cuore a tutti noi molfettesi ma è stata una scelleratezza non festeggiare più San Corrado il vero Patrono della nostra città. Rispondi a sav49