La nota

Mensa scolastica, ieri incontro fra sindacati e amministrazione

Presenti l'assessore alla Socialità Ottavio Balducci e i rappresentanti di Filcams e Cgil

Attualità
Molfetta mercoledì 10 ottobre 2018
di La Redazione
Cgil
Cgil © N.C.

Riceviamo e pubblichiamo la nota della Cgil e della Filcams sulla questione mensa.

"La FILCAMS provinciale e la CGIL di Molfetta, fortemente preoccupati per il mancato avvio della mensa scolastica nelle scuole dell'infanzia e delle primarie per l'anno in corso, hanno inviato a settembre una richiesta d'incontro all'amministrazione comunale per comprendere il perché del mancato avvio del servizio così prezioso per le famiglie e i lavoratori.

Tenuto conto che i dipendenti impiegati nel servizio dell'appalto del servizio mensa per il comune di Molfetta lavorano per solo sette/otto mesi l'anno e, seppur assunti a tempo indeterminato, sono strettamente legati all'attività scolastica e con un reddito medio mensile che in moltissimi casi non supera i 300 euro.

Per cui ogni giorno di ritardo nell'avvio della mensa scolastica è un pezzo di reddito che i lavoratori perdono scivolando nella miseria più nera.

Il mancato avvio della mensa scolastica per le scuole dell'infanzia e primarie per l'anno scolastico 2018/2019 è stato oggetto di discussione dell'incontro tenutosi ieri 9 ottobre con l'assessore alla Socialità, Istruzione e Ambiente Ottavio Balducci e la FILCAMS CGIL Provinciale e la CGIL di Molfetta rappresentate da Michele Jacono e Annetta Francabandiera per rassicurare genitori degli alunni e i lavoratori impiegati nell'appalto oltre che dipanare falsi allarmismi apparsi sulla stampa, da parte di alcune forze politiche, circa il mancato avvio della stessa.

L'incontro ha chiarito che si è trattato di un bando abbastanza complesso che è stato portato all'attenzione della Centrale Unica di Committenza di Bitonto all'inizio di maggio 2018 e che solo a settembre sono state attenzionatemodifiche che prontamente l'amministrazione ha inserito nel bando e quindi è stata redatta e approvata la determina e la relativa pubblicazione.

Avviata la pubblicazione, l'amministrazione comunale, pur di avviare questo servizio, ha richiesto a tutte le aziende che svolgevano il servizio lo scorso anno di continuare il servizio in proroga, una di queste si è riservata qualche giorno per rispondere considerato che ha un contenzioso con lo stesso comune di Molfetta.

Comunque è ferma intenzione dell' Amministrazione comunale affidare l'avvio della mensa a coloro che hanno dato la loro disponibilità anche della quota di quell'azienda che non aderirà alla sollecita richiesta.

Pur ancora preoccupati, auspichiamo che l'avvio del servizio mensa possa riprendere presumibilmente per il 15 ottobre e che non si scosti di molto così come ci ha rassicurato l'assessore Ottavio Balducci.

Invitiamo inoltre tutte le parti coinvolte a dare disponibilità all'avvio del servizio in proroga quanto prima possibile in attesa dell’affidamento del servizio della durata di nove anni.

Le famiglie, i cittadini, i lavoratori possono essere sicuri che la Filcams e la CGIL di Molfetta vigileranno con attenzione”.

Lascia il tuo commento
commenti