Una situazione vicina a sbloccarsi

Mensa scolastica, proroga sino a fine anno per Markas e Ladisa-La Cascina-Pastore

Erano le precedenti concessionarie del servizio e continueranno a esserlo in attesa che si aggiudichi la gara per i prossimi nove anni

Attualità
Molfetta giovedì 11 ottobre 2018
di La Redazione
Mensa scolastica
Mensa scolastica © n.c.

La questione mensa scolastica è a un passo dallo sbloccarsi in modo pressoché definitivo. Nelle scorse ore infatti sull’albo pretorio sono state pubblicate due determinazioni dirigenziali con cui si dispone la proroga tecnica del servizio di refezione scolastica in favore delle ditte Markas (per la scuola dell’infanzia) e per il raggruppamento temporaneo di impresa composto da Ladisa- La Cascina Global Service-Pastore (per la scuola primaria).

L’affidamento è stato concesso sino a fine anno, nelle more dell’espletamento della gara di appalto per la concessione del servizio mensa per i prossimi nove anni.

Gli atti della gara, che seguirà il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, sono stati emanati dal responsabile dell’ufficio comune della Cuc (Centrale unica di committenza) e altresì è stata emanata la determinazione a contrarre. Gli adempimenti procedurali collegati allo svolgimento della gara, però, pregiudicano l’affidamento in tempi brevi, atteso che il termine per la presentazione delle domande è il 23 novembre.

Essendo, allora, intendimento dell’amministrazione avviare quanto prima il servizio di refezione, si è proceduto alla proroga tecnica del contratto in via del tutto eccezionale e per il periodo necessario a individuare il nuovo contraente.

“Rilevato il buon livello di gradimento dell’utenza e la qualità delle prestazioni offerte nell’ambito del contratto con la ditta”, a prescindere dalla scadenza del precedente contratto con la fine dell’anno scolastico, si affida allora il servizio di refezione scolastica ai due fornitori.

Qualche altra curiosità: la mensa scolastica per i bimbi della scuola dell’infanzia ha un costo di 4,57 euro a pasto e dovrebbe partire il 15 ottobre. Sicuro è invece l’avvio del servizio in quella data per la scuola primaria, per la quale il costo unitario del pasto non è invece specificato.

Lascia il tuo commento
commenti