Già tanti i progetti realizzati dall'associazione

Inaugurazione della nuova sede di Apertamente: «Un sogno che si realizza»

L’inaugurazione avrà anche il valore di apertura del nuovo anno associativo, ricco di eventi e progetti

Attualità
Molfetta venerdì 12 ottobre 2018
di La Redazione
Genitori e figli dell'associazione
Genitori e figli dell'associazione "Apertamente" © n.c,

Un passo importante in vista del futuro, ma anche per rafforzare il presente. L’associazione ApertaMente a breve inaugurerà la nuova sede sita in Via Fremantle, 40.”

“Un sogno – recita la nota dell’associazione – che per noi genitori si realizza”.

L’inaugurazione avrà anche il valore di apertura del nuovo anno associativo, ricco di eventi e progetti.

“Siamo un'associazione di genitori di bimbi e ragazzi diversamente abili – prosegue la nota – che si sono uniti nell’ottobre del 2016. Il nostro obiettivo principale è ottenere la loro massima autonomia.
Il nostro impegno si estende a 360° per poter garantire loro un lavoro, le giuste terapie ed inclusione in una società sempre più proiettata verso l'uguaglianza di qualsiasi individuo e vogliamo dimostrare con i fatti cosa si può fare ed ottenere con i nostri ragazzi.

La disabilità in genere è un disturbo che spesso fa chiudere in se stessi chi ne è affetto e chiudere in se stessa anche la famiglia. Proprio per questo motivo per noi l’inclusione ha un’importanza fondamentale.

Includere significa condividere con tutti ogni momento, significa essere parte integrante di questa società e con i Nostri progetti vogliamo far comprendere tutto ciò. Progetti con i quali abbiamo voluto toccare con mano cosa significa vedere la felicità nei loro sguardi mentre giocano con gli altri, l’aiuto reciproco per raggiungere un determinato obiettivo, la gioia nello stare insieme mentre si raggiungono meravigliosi ed insperati traguardi.

Svolgiamo ed organizziamo attività di volontariato e vogliamo creare una rete di protezione sociale attorno al bambino. Noi cercheremo in tutti i modi di far comprendere che la disabilità non è un limite ma una ricchezza e che ognuno di noi possiede una propria abilità che condivide con altri e che questo ci fa superare il limite stesso.

Abbiamo organizzato molti progetti, come Mani in pasta presso l’Istituto Alberghiero, un corso di teatro con il Teatro dei Cipis, musicoterapia, danza con il Laboratorio della danza, ortoterapia presso i giardini del Seminario Vescovile, fotografia con Maria Cappelluti, l’evento Tra Favola e Realtà con Uccio de Santis, il campus estivo presso Lega del Filo d’Oro Molfetta e tanto altro.

Siamo e saremo sempre molto attivi sul territorio perché vogliamo e dobbiamo cercare di allargare la conoscenza per affrontare la complessità della disabilità e lavorare per far ottenere ai ragazzi occasioni concrete di inserimento nella società.

Tutto questo è stato ed è possibile anche grazie all’aiuto e alla sensibilità dell’Amministrazione comunale, nella figura del Sindaco Tommaso Minervini, al quale vogliamo porgere i nostri più sentiti ringraziamenti per l’attenzione che pone a tali tematiche.

Sono ancora molti i progetti che abbiamo in programma. Per chi fosse interessato può contattarci al numero 3491832342”.

Lascia il tuo commento
commenti