La premiazione il 1 febbraio

Le studentesse dell'IISS Mons. Bello premiate al concorso ”Stop alle bombe sui civili”

Vince il premio il videoclip "Little Rose"

Attualità
Molfetta domenica 03 febbraio 2019
di La Redazione
Le studentesse dell'IISS Bello premiate al concorso
Le studentesse dell'IISS Bello premiate al concorso "Stop alle bombe sui civili" © n.c.

Venerdì 1°febbraio, in occasione della prima ricorrenza della Giornata Nazionale delle Vittime Civili delle Guerre e dei Conflitti nel mondo, nella sala 1 del Centro Polifunzionale dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari, si è svolta la premiazione del concorso ”Stop alle bombe sui civili” – 2° edizione, che ha visto misurarsi nella realizzazione di prodotti multimediali, le scuole secondarie secondo grado del territorio, grazie al protocollo d’intesa con il MIUR, che riconosce all’ANVCG il ruolo educativo dell’iniziativa mondiale “Vittime civili di guerre incivili” rappresentata in Italia da detta associazione.

Primo premio con il video intitolato “Little Rose” per la studentessa Flavia Pia Pennuzzi della classe 3^ Bg, elogiatissima dall’ex reporter RAI Nino Fezza che, a nome della qualificatissima giuria composta da ricercatori e storici, direttori di produzione cinematografica e docenti, ha riconosciuto l’alta qualità tecnica e l’estro creativo del prodotto vincitore. Terzi classificati, sempre per la categoria video, “Il sogno di Aisha” realizzato dalle studentesse Valentina Chieco, Jasmine Barile, Federica de Pinto e Rosanna Bisceglia, sempre della 3^Bg e il video “Il mio cuore è più forte di un’arma”, realizzato dalla studentessa frequentante la classe 4^ Bg, Antonella Allegretta, sotto l’esperta guida tecnico-didattica della docente di Discipline Grafiche, prof.ssa Giovanna Giordano. Grande soddisfazione, quindi da parte del Dirigente Scolastico, prof.ssa Maria Rosaria Pugliese, di tutta la comunità scolastica dell’IISS “Mons. Bello”, scuola del saper fare oltre che del saper essere.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Saverio Binetti ha scritto il 03 febbraio 2019 alle 13:52 :

    Forse i colleghi del Don Tonino Bello non si sono accorti che il il primo premio, nella categoria video, è stato assegnato ex aequo all'Istituto "Vespucci" di Molfetta, con motivazioni altrettanto valide. Spero si tratti soltanto di superficialità che di autentica scorrettezza. Prof. Saverio Binetti IISS A. Vespucci Molfetta Rispondi a Saverio Binetti