Per gli alunni ecco “La città dei piccoli”, “U mest d’asc”, “Time’s Explorer” e “Welcome summer school”

"WEL.COM.E. Lab", la scuola primaria “Manzoni” si fa laboratorio sociale

Nei trenta mesi di durata del progetto, articolandosi in varie fasi, si integreranno percorsi formativi esperienziali per “genitori efficaci” e “docenti efficaci”, oltre ad interessanti attività per i bambini stessi

Attualità
Molfetta sabato 13 aprile 2019
di La Redazione
La scuola media
La scuola media "Poli" dell'I.C. Manzoni - Poli © n.c.

Nel plessso della scuola primaria “Manzoni” parte in questi giorni il progetto “WEL.COM.E. Lab – Laboratori di Welfare di/per Comunità Educanti”, vincitore del Bando "Nuove Generazioni" nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile “Con i bambini”, attraverso interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori.

Partner responsabili del progetto sono Occupazione e Solidarietà s.c.s.; Sinergia s.c.s.; Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi; La meridiana srl; Consorzio Social Lab, i cui operatori gestiranno le attività formative rivolte ai minori in fascia di età 5-11 anni, in condizione di fragilità socio-culturale e/o a rischio povertà educativa, ai rispettivi nuclei familiari, agli insegnanti.

I contesti territoriali a cui sono state indirizzatele azioni progettuali sono siti nei comuni di Bitonto – Palo del Colle, Triggiano, V Municipio del Comune di Bari e Molfetta.

Unica scuola molfettese coinvolta nel progetto, l’istituto comprensivo “Manzoni-Poli” si conferma realtà dinamica pronta a cogliere nel territoriole opportunità di proposte formative orientate all’innovazione.

Il modello di intervento ‘WEL.COM.E. Lab” intende incidere sui due livelli chiave delle comunità educanti territoriali, attraverso:

1. il potenziamento delle competenze dei minori mediante attività laboratoriali in ambito educativo e formativo;

2. la promozione e la valorizzazione delle comunità educanti, mediante percorsi e servizi di supporto alla genitorialità e interventi di contrasto all’esclusione sociale ed economica.

Nei trenta mesi di durata del progetto, articolandosi in varie fasi, si integreranno percorsi formativi esperienziali per “genitori efficaci” e “docenti efficaci” con percorsi partecipativo aperti per gli alunni: di urbanistica partecipata “La città dei piccoli”, di educazione ambientale “U mest d’asc”, storico-archeologico “Time’s Explorer” , territoriale “Welcome summer school”.

Un significativo investimento formativo per fornire opportunità non convenzionali ad un territorio povero di risorse e ricco di bisogni, capace di sostenere l’azione genitoriale, combattere la marginalità e l’esclusione, elevare l’efficacia formativa attraverso la sinergia fra gli apprendimenti formali ed informali, fra scuola ed extra-scuola.

Lascia il tuo commento
commenti