Vivere, studiare e lavorare in sinergia con altri paesi europei

Concluso il progetto Erasmus KA2 dell'I.C. "Scardigno - Savio"

Il convegno finale si è tenuto presso la Cittadella degli Artisti

Attualità
Molfetta mercoledì 12 giugno 2019
di La Redazione
Progetto Erasmus KA2 dell’I.C.”R. Scardigno-San D. Savio”
Progetto Erasmus KA2 dell’I.C.”R. Scardigno-San D. Savio” © n.c.

Si conclude, con un evento congiunto, il progetto Erasmus KA2 dell’I.C.”R. Scardigno-San D. Savio” tenutosi il 31 maggio scorso presso il teatro della “Cittadella degli artisti” di Molfetta.

“Quando si viaggia si sperimenta in maniera concreta l’apertura mentale, pur con i limiti della lingua diversa, si diventa progressivamente più accessibili agli altri, se ne scorge la bellezza e ci si sente più felici di essere vivi”. Le parole di Coelho rendono in maniera tangibile il viaggio intrapreso dall’ Istituto Comprensivo “Scardigno- Savio”, una delle maggiori sfide progettuali a partire dal decollo, avvenuto due anni fa, all’atterraggio il 31 maggio in un convegno conclusivo.

E’ stata la Cittadella degli Artisti la location in cui si è tenuto l’evento conclusivo del progetto Erasmus Plus KA2: una splendida platea gremita di docenti e studenti colorata dal ritmo delle rosse poltroncine e delle bandiere e coinvolta dalla musica dell’inno nazionale e dei brani eseguiti dagli ragazzi dell’orchestra “Savio”.

Tema del progetto la “Sicurezza Online” i cui destinatari sono stati gli studenti, le famiglie e tutto il personale della comunità scolastica. Durante il convegno è stata effettuata una breve videochiamata in diretta Skipe, curata dalla dott.ssa Pia Antonaci, in collegamento con le scuole partner di Italia, paese - coordinatore, Macedonia, Croazia e Portogallo che, simultaneamente, sono state rispettivamente impegnate negli eventi Erasmus organizzati nei paesi di appartenenza.A onorare della loro presenza il tavolo dei lavori sono stati, oltre alla Dirigente Scolastica Prof.ssa Nicoletta Paparella e alla referente del progetto, e moderatrice degli interventi, Grazia Abbascià, il Presidente del comitato Unicef di Bari Prof. Michele Corriero e l’assessore alla Socialità Dott. Ottavio Balducci, i quali hanno apportato significativi contributi sul tema della sicurezza online e spunti di riflessione sulla strategie di protezione per i minori e per gli adolescenti.

Il Safety plan, e tutti documenti realizzati, rappresenteranno un compendio di strategie ed azioni educative e formative, con valenza internazionale, che potrà essere fruito e messo a disposizione sul sito della scuola e sulla piattaforma e-Twinning, così come ha evidenziato la Prof.ssa L. Di Molfetta, ambasciatrice della community europea e ospite dell’evento.

Vivere, studiare e lavorare in sinergia con altri paesi europei ha creato opportunità di immergersi totalmente in altre culture in uno scambio ricco e articolato di buone pratiche e di esperienze lavorative e formative. Il risultato di questa collaborazione è un mosaico di azioni concrete e aperte alla formazione e alla cooperazione tra stati europei.

Lascia il tuo commento
commenti