Le celebrazioni religiose

Ferragosto a Molfetta, la tradizione dell'Assunta

Sabato 24 la processione per le vie della città

Attualità
Molfetta mercoledì 14 agosto 2019
di Antonio Aiello
La statua lignea dell Assunta
La statua lignea dell Assunta © n.c.

Agosto ci porta giornate di relax in cui ammirare il nostro mare staccandoci per un po' dalla routine quotidiana del lavoro godendo le ferie maturate. Per noi molfettesi inizia l’attesa verso quella festa che sin da piccoli amiamo con i suoi rituali, i suoi suoni, i suoi colori e perché no con quel folklore familiare ma, soprattutto, per quell’amore che ci hanno insegnato verso la Madonna dei Martiri, nostra patrona, pregata, a volte anche di nascosto, da ogni mamma.

Un mese di agosto pieno di appuntamenti non solo mondani ma religiosi.

In questi giorni, presso la chiesa di S. Gennaro, si sta svolgendo la “quindicina” in onore a Maria Assunta in Cielo che culminerà con la solennità del 15 agosto, giorno di ferragosto. Nella parrocchia è venerato il simulacro ligneo di Maria Assunta in Cielo, a cura della Confraternita omonima. La Vergine fu scolpita nel lontano 1809 dallo scultore napoletano Francesco Verzella.

Quest’anno sarà portata in processione per le vie della città sabato 24 agosto con inizio alle ore 18, seguendo il seguente itinerario: Via S.Pansini, Via Annunziata, Piazza Paradiso, Via Paniscotti, Via Margherita di Savoia, Via Vittorio Emanuele, Piazza Garibaldi, Corso Dante, Via San Domenico, Via san Rocco, Via Tenente Ragno,Via Sergio Pansini.

Un rito che si perde nella notte dei tempi e che si tramanda di generazioni in generazioni, si svolge dalla sera della vigilia esponendo dalle finestre e dai balconi lumini e piccole lampade votive per glorificare l’ascesa al cielo di Maria Vergine.

Sempre la sera del 14 agosto presso la basilica della Madonna dei Martiri ha luogo una veglia di preghiera all’aperto, con la recita del Rosario, al termine della stessa, il simulacro della Madonna dei Martiri, fuori esposto, dopo una breve processione attorno al monumento, a cura del Comitato Feste Patronali viene intronizzato su un trono predisposto per la grande festa dell’8 settembre.


Lascia il tuo commento
commenti