“Amato + 5”, si torna in aula il 20 gennaio

Rinviata l’udienza in programma ieri. Tra i testi della difesa l’ex sindaco Tommaso Minervini e l’assessore Giacomo Spadavecchia

Cronaca
Molfetta giovedì 17 dicembre 2009
di La Redazione
© MolfettaLive.it
Il processo “Amato + 5” riprenderà nel Tribunale di Trani il prossimo 20 gennaio, dopo che l’udienza in programma ieri è stata rinviata a causa dell’impossibilità a comparire per motivi di salute del giudice a latere Francesco Messina.

Non è stato infatti prestato consenso all’acquisizione degli atti a causa della diversa composizione del collegio giudicante e così il procedimento a carico dell’ex assessore Pino Amato e Pasquale Mezzina, Girolamo Antonio Scardigno, Gaetano Brattoli, Vito Pazienza e Giovanna Anna Guido tornerà in aula nel 2010.

Gli imputati sono accusati dalla Procura della Repubblica rappresentata dal Pubblico Ministero Giuseppe Maralfa di concussione, voto di scambio, abuso d’ufficio e falso ideologico, a vario titolo.

Nel processo si sono costituiti parte civile Matteo d’Ingeo, rappresentato dall’avv. Bartolo Morgese e il Comune di Molfetta nella persona dell’avv. Maurizio Masellis.

Nell’udienza del 20 gennaio saranno chiamati dalle difese a deporre in dodici. Tra questi, l’ex sindaco Tommaso Minervini e l’assessore Giacomo Spadavecchia.
Lascia il tuo commento
commenti