Ambulanti, minacce al comandante della polizia municipale. Solidarietà da Liberatorio e Unimpresa

L'episodio accaduto nella mattina di ieri nel comando in piazza Vittorio Emanuele II

Cronaca
Molfetta martedì 20 luglio 2010
di La Redazione
© MolfettaLive.it

Tensione questa mattina nel comando di polizia municipale, quando un venditore ambulante ha sfogato il malcontento verso i controlli del corpo contro il suo comandante, il capitano Giuseppe Gadaleta, già in passato oggetto di intimidazioni per la sua attività.

Controlli, quelli degli uomini ai comandi di Gadaleta, che negli ultimi giorni hanno permesso di riscontrare irregolarità e elevare verbali di contravvenzione.

Solidarietà è stata espressa a Gadaleta dal Liberatorio Politico.

«La nostra azione di denuncia purtroppo continuerà fino a quando al prefetto e al sindaco senatore Azzollini non sarà chiara la situazione di emergenza in cui si trova Molfetta» scrive il coordinatore Matteo d'Ingeo.

«Non servono più ordinanze confezionate a mo' di pannicelli caldi, ma coraggiose iniziative che facciano capire a certi cittadini chi rappresenta lo stato.

Il sindaco senatore deve chiedere l'intervento coordinato anche dei carabinieri e della guardia di finanza per gestire quelle aree che l'8 giugno sono state sottoposte a sequestro giudiziario e che oggi vengono vergognosamente utilizzate da alcuni commercianti senza il rispetto delle più elementari regole e leggi dello stato.

Chiediamo la mobilitazione generale delle forze politiche, sindacali, associazioni di categoria e associazioni di base, per contrastare una battaglia che è soprattutto culturale. Chiediamo l'intervento delle forze dell'ordine locali, per dimostrare a tutti che lo stato a Molfetta c'è e non è quello rappresentato dall’immobilismo del sindaco senatore Azzollini e della sua giunta
» conclude il Liberatorio.

«Totale solidarietà» al comandante Gadaleta anche da Corrado Minervini, presidente di zona di Unimpresa.

«Non bisogna abbassare la guardia su episodi di irregolarità e di illegalità, è necessario che tutte le forze sociali insieme all'amministrazione comunale , trovino la soluzione giusta per risolvere questo fenomeno dell'ambulantato.

Auspico che il piano di commercio su aree pubbliche, possa quanto prima, iniziare la fase delle consultazioni con le associazioni di categoria, per poi arrivare alla sua approvazione in consiglio comunale
», dichiara in una nota.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • vito_01 ha scritto il 11 agosto 2010 alle 20:31 :

    tutti lecchini questa gente che scrive io sono solidale con i venditori , non disturbano nesssuno lavorano e con la crisi che esiste ci prendiamo il lusso di lasciare padri di famiglia in mezzo alla strada . voi vigili parlate cosi perche tanto noi e sottolineo noi vi paghiamo profumatamente ogni mese, e anziche' esserci riconoscenti nei nostri confronti delle volte siete anche arroganti e vi sentite padroni . io sono con i venditori ambulanti e continuero ad acquistare da loro non mollate Rispondi a vito_01

  • volemusebene ha scritto il 20 luglio 2010 alle 19:14 :

    Massima solidarietà al Comandante della Polizia Municipale! Spero tanto però, che il Sindaco possa darti veramente una mano ad allestire un bel chioschetto per la vendita di bibite fresche! Rispondi a volemusebene

  • sub61 ha scritto il 20 luglio 2010 alle 18:44 :

    tutti i cittadini molfettesi o buona parte, non vorrebbero venditori ambulanti per le strade , tutti pe\ro' comprono frutta da loro. iniziassero a non comprarne piu'....... Rispondi a sub61

  • vivalaverita ha scritto il 20 luglio 2010 alle 17:28 :

    Noi cittadini assistiamo quasi tutti tutti i giorni a minacce, insulti etc etc subite dai vigili e mai una parola di solidarietà è spesa dalle testate giornalistiche specie quele locali. Poi una volta che viene minacciato il Comandante che è sempre comodamente seduto alla sua scrivania si mobilitano in massa Ma che genere di minacce ha subito il Sig. Gadaleta???? questo non è dato di sapere?. Rispondi a vivalaverita

  • hooligans61 ha scritto il 20 luglio 2010 alle 15:17 :

    sig. sindaco posso vendere u grat marrian a corso umberto Rispondi a hooligans61

  • doppiachance ha scritto il 20 luglio 2010 alle 11:19 :

    tutta colpa dell'indulto!!! Rispondi a doppiachance

  • PEPPO63 ha scritto il 20 luglio 2010 alle 09:52 :

    I CITTADINI MOLFETTESI DEVONO EVITARE DI FARE COMPERE DAI FRUTTIVENDOLI NON IN REGOLA Rispondi a PEPPO63

  • wellcom0 ha scritto il 20 luglio 2010 alle 06:25 :

    Sindaco Azzollini, a quando la dichiarazione ufficiale che gli ambulanti a posto fisso costituiscono la vera risorsa di lavoro a Molfetta? Io sono appena uscito di galera; per il mio inserimento sociale senza dover tornare a delinquere posso mettere su un chiosco di gazzose accanto all'edicola presso il monumento a Mazzini in piazza Dante? Rispondi a wellcom0