Cento aziende per il Pip

Approvata dall’Ufficio tecnico comunale la graduatoria relativa agli insediamenti nella terza zona artigianale, su cui pende il giudizio a Roma del Tribunale delle acque

Attualità
Molfetta giovedì 09 settembre 2010
di Giuseppe Pansini
© MolfettaLive.it
L’Ufficio tecnico comunale ha approvato la graduatoria relativa alla terza zona artigianale, quella che per intenderci sorgerà tra l’area costiera di via Bisceglie e la seconda zona artigianale e che è nota come Pip3, al centro anche della causa presso il Tribunale delle acque tra il Comune di Molfetta e l'Autorità di bacino per un presunto rischio idrogeologico.

Sono esattamente cento le aziende che hanno chiesto di insediarsi, alle quali occorre aggiungerne altre tre, le cui istanze sono pervenute fuori termine, ma per decisione dell’ufficio tecnico ugualmente ammesse.

Le richiedenti provengono dai settori più disparati. A ciascuna, un apposito gruppo di lavoro ha attribuito un punteggio, secondo i criteri che il bando approvato aveva stabilito.

Diamo un'occhiata alla tipologia delle imprese. Si va dal settore delle costruzioni a quello meccanico, da quello portuale ad artigianale.

Anche questa volta, tra le aziende che hanno fatto istanza di insediamento troviamo dei consorzi, che hanno ottenuto punteggio più alto, così come quelle aziende che realizzeranno impianti fotovoltaici o che hanno presentato progetti innovativi.

Priorità anche a ditte che lavorano in locali inidonei e a quelle che non possono più trovare spazio in città (per esempio autocarrozzerie). Tra queste, vi sono i consorzi Molmec Molfetta Meccanica, Città Impresa, Azzurro 2002 ed Eco Park, e anche aziende che cercano i suoli per il nuovo porto commerciale, come Interporto Molfetta Srl, aziende di trasporti. E, ancora, un consorzio di cooperative sociali, aziende di servizi e di energie rinnovabili.

Tra le richiedenti, c’è anche il progetto di Città della Scienza “San Corrado di Baviera”. E anche aziende già insediate nelle prime due zone artigianali, che chiedono l’ampliamento.

Anche questa volta, sono numerose le imprese che giungerebbero da fuori Molfetta, a conferma che l’area industriale è davvero strategica per le imprese del territorio.

Tutte le aziende interessate potranno consultare la propria posizione ed il punteggio loro assegnato consultando il sito web del Comune di Molfetta.
Lascia il tuo commento
commenti