Sminamento nelle acque molfettesi: sopralluogo dell'assessore Losappio

Al sopralluogo hanno partecipato anche il sindaco Azzolini, l’assessore provinciale Zaza, il dirigente regionale Antonicelli e il comandante della Capitaneria di Porto Cuocci.

Attualità
Molfetta lunedì 08 settembre 2008
di La Redazione
© Comune di Molfetta
L’assessore all’Ecologia, Michele Losappio ha partecipato questa mattina a un sopralluogo a Molfetta nelle zone interessate dallo sminamento da ordigni rilasciati sul fondo marino nel corso degli anni dalla Seconda Guerra Mondiale e pericolosi per la pesca e l’ambiente.

Al sopralluogo hanno partecipato anche il sindaco Azzolini, l’assessore provinciale Zaza, il dirigente regionale Antonicelli e il comandante della Capitaneria di Porto Cuocci.

L’incontro è servito a una verifica dello sviluppo del progetto per lo sminamento del porto di Molfetta nell’ambito del più complessivo progetto per lo sminamento del Basso Adriatico che va da Manfredonia a Otranto che vede coinvolti Ministero Ambiente, Regione Puglia, i singoli comuni a iniziare da Molfetta, l’ICRAM, il gruppo SDAI della Marina Militare e l’ARPA, per un costo complessivo di 5 milioni di euro di cui la metà destinati all’opera di sminamento.

Per Molfetta sono stati identificati 54 punti di concentramento di ordigni e allo stato attuale 19 siti sono stati bonificati con il brillamento di circa 200 ordigni convenzionali, mentre gli ordigni chimici segnalati saranno bonificati successivamente. I 54 punti saranno bonificati tutti entro l’inizio del 2009 per poi passare alla bonifica dell’imboccatura del porto, dove i pescatori hanno spesso abbandonato, rientrando, ordigni tirati a bordo durante le battute di pesca. Oggi, durante il sopralluogo, è stata fatta brillare una mina tedesca da 500 kg lunga 1,2 metri.

“Soddisfazione” è stata espressa dall’assessore all’Ecologia Losappio “anche perché – ha spiegato – lo sminamento, necessario per la sicurezza dell’area, avviene secondo le regole di ingaggio internazionali e al momento risulta essere senza effetti su fauna e flora marine”.
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • MOLFETTIX ha scritto il 10 settembre 2008 alle 11:07 :

    NON VORREI ENTRARE IN POLEMICA CON DEEPLELLO.... MA CREDO CHE NON ABBIA COMPRESO IL SIGNIFICATO DEL MIO INTERVENTO...E' UN'AMARA IRONIA HAIME'. CERCA DI CAPIRE BENE IL SENSO DELLE FRASI...E CERCA DI CAPIRE TU DI COSA SI PARLA ...PER NON RISCHIARE DI FARE BRUTTE FIGURE. Rispondi a MOLFETTIX

  • deeplello ha scritto il 09 settembre 2008 alle 23:53 :

    GRANDE MOLFETTIX.... INVECE DI RINGRAZIARE GENTE CHE RISCHIA LA PROPRIA VITA PER RIPULIRE SPIAGGE E MARI RIDANDOLE AI CITTADINI, TE MI PARLI DEL WWF E ATTRAZIONI TURISTICHE... GRAZIE A TE E A QUELLI CHE HANNO SEMPRE IL DIRITTO DI PAROLA SENZA CAPIRE DI COSA PARLANO... Rispondi a deeplello

  • MOLFETTIX ha scritto il 09 settembre 2008 alle 15:23 :

    E' MAGNIFICO CHE TUTTO QUESTO SMINAMENTO SI SIA FATTO PARTIRE IN PIENA STAGIONE BALNEARE E CHE PROSEGUA IL GIORNO DELLA FESTA....VUOI VEDERE CHE SI SONO INVENTATI L'ENNESIMA ATTRAZIONE TURISTICA???? E CHE NON SI SIANO CONSIDERATI GLI EFFETTI DISASTROSI SULLA SALUTE PUBBLICA??? SI POTEVA ALMENO ASPETTARE L'ARRIVO DELL'INVERNO...WWF DOVE SEI??? E GLI AMBIENTALISTI??? Rispondi a MOLFETTIX

  • degno_superstar ha scritto il 08 settembre 2008 alle 17:37 :

    Massi' cosa volete che siano un po' di bombette esplose nel mare... Non e' successo niente, tutto in ecologia ecco la "Soddisfazione" di cui sopra. Ci si aspettava forse una reazione nell'immediato? Rispondi a degno_superstar