Lettera di un cittadino esausto

Lo sfogo di un lettore

Attualità
Molfetta domenica 30 agosto 2009
di La Redazione
© MolfettaLive.it
Un cittadino che si definisce "esausto" prende carta e penna e scrive una lettera. Argomento, la vita nella nostra città, tra divieti non rispettati e senso civico latitante.

«Basta! Basta! Basta!

Non ne posso più di “vivacchiare” in una città che ha molte potenzialità ed invece ha le strade che sono peggio di quelle di Baghdad e Kabul messe insieme, i muri e le grate imbrattati peggio dei sobborghi e dei quartieri malfamati di New York o delle favelas brasiliane, palazzi e palazzetti dello sport in condizioni pietose, che cadono a pezzi senza che nessuno intervenga, la sporcizia delle strade e dei marciapiedi degna di una discarica abusiva a cielo aperto, spiagge impraticabili per la sporcizia e l’inciviltà dei fumatori che vogliono rispetto, ma non rispettano gli altri. Vuoi fumare? Va’ fuori dalla spiaggia, in uno spazio aperto dove non dai fastidio. Ti stanchi a farlo? Non fumare, ne giova la tua salute e quella degli altri!

E che dire della periferia abbandonata a se stessa? Considerata sempre l’ultima ruota del carro?
» continua il lettore.

La lista delle cose che non vanno è lunga: «il lungomare, selva di bottiglie e lattine sul muro» teatro del lancio della bottiglia sugli scogli, la zona della Villa Comunale, il centro storico, la passerella pedonale tra Rione Paradiso ed il lotto 10.

«Meno male che quando traslocherò potrò anche non uscire e non vedere tutto questo scempio e, magari, essendo più vicino, me ne andrò a Giovinazzo che oltre ad essere un po’ più pulita è meno “vandalizzata”.

No comment sul parco giochi di ponente e dintorni (marciapiede e strada che costituiscono un pericolosi caduta a causa delle radici degli alberi, “ricordini” di cane ogni 10 cm, spazzatura varia sparsa qua e là … fatevi un giro, e vedete voi il resto
».

Il paragone con l'estero è qunato mai impietoso: «in Austria, quando vedono un pedone che si avvicina alle strisce pedonali, già da 200 o 300 metri cominciano a rallentare e si fermano anche a un centinaio di metri di distanza; le strade sono pulitissime e prive di voragini di qualsiasi genere, i marciapiedi non hanno una pavimentazione “a puzzle” di diverse smattonature e, anche se è così, non sono un obbrobrio stilistico, i parchi rendono i paesi molto verdi».

Ultimo capitolo: gli schiamazzi notturni nella zona di via Goerlitz regno di «ragazzi e ragazze che si divertono a far rumore con i motorini, a rompere le bottiglie contro il muro dell’asilo e a frantumarle all’interno della recinzione dello stesso, facendo abbaiare i cani per tutta la notte».

«Basta, basta, basta
»: la lettera si chiude così come era cominciata.
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Mike_79 ha scritto il 01 settembre 2009 alle 08:10 :

    X Silvia: conosco una persona che sostiene fermamente che la città NON É CASA SUA. É deprimente che esistano persone così. Rispondi a Mike_79

  • Mike_79 ha scritto il 01 settembre 2009 alle 08:08 :

    Mi sa tanto che ivy 86 si sbaglia, se la lettera contenesse il pensiero di ogni singolo molfettese, la città non sarebbe così sporca, imbrattata e quant'altro, ma avrebbe solo i problemi causati dal malgoverno. Rispondi a Mike_79

  • Mike_79 ha scritto il 01 settembre 2009 alle 08:06 :

    Quando parlo di Kabul, intendo dal punto di vista dello stato delle strade, perché le bombe ne fanno di voragini! Rispondi a Mike_79

  • Mike_79 ha scritto il 01 settembre 2009 alle 08:05 :

    Per tutti, mettetevi in testa che la mia lettera vuole smuovere le acque, per far riflettere sia l'Amministrazione comunale che i singoli cittadini, ossia la frangia ignorante ed autolesionista e, dato che questi sono: "tufagni" (per dirla con un termine che possano capire), io insisto! Rispondi a Mike_79

  • Mike_79 ha scritto il 01 settembre 2009 alle 08:02 :

    Per Molf: non ho detto che Giovinazzo é perfetta, ho solo detto che é meglio e che sono molte di meno le cose che non vanno, almeno questo é quello che appare. Rispondi a Mike_79

  • silvia ha scritto il 30 agosto 2009 alle 18:32 :

    Sono pienamente in accordo, l'inciviltà e la noncuranza regnano a molfetta! Che dire del comparto 15 abbandonato tra asfalto a brandelli, branchi di canied accampamenti abusivi? Dove è l'amministrazione? Chi tutela i cittadini? E quando i cittadini sono tutelati perchè si comportano da incivili come se " la cosa pubblica" non fosse anche loro? Rispondi a silvia

  • guapo ha scritto il 30 agosto 2009 alle 17:09 :

    è che noi cittadini non siamo capaci di fare gruppo e lottare contro queste insolvenze. in fondo siamo tutti un po' corrotti e pensiamo sempre che non ci spetti niente di diritto, accontentandoci dei favorini che riempiono le tasche dei politici! Rispondi a guapo

  • ivy86 ha scritto il 30 agosto 2009 alle 13:12 :

    penso che questa lettera racchiuda il pensiero di ogni singolo molfettese. Questa città è invivibile. Sporca, abbandonata a se stessa e le strade sono pietose!! Ma chissà quanto tempo passerà prima che "qualcuno" agisca!! Rispondi a ivy86

  • Maury ha scritto il 30 agosto 2009 alle 13:08 :

    MESSAGGIO 2° PARTE ci vogliono più controlli da parte dei vigili e delle forze dell'ordine e questo può venire solo da parte di un sindaco presente in città, il nostro invece è qui solo nel weekend... molfettesi, avete voluto il vostro sindaco-senatore? Godetevelo!! Rispondi a Maury

  • Maury ha scritto il 30 agosto 2009 alle 13:06 :

    MESSAGGIO 1° PARTE Caro cittadino quello che dici è tutto vero, questo è il risultato non solo dell'inciviltà dei molfettesi ma anche del menefreghismo della nostra cara amministrazione comunale che continua a lasciare sporca la città nonostante i casonetti interrati, che pensa a fare il nuovo porto, la nuova capitaneria, ad aggiustare le stradine di Molfetta vecchia poco praticate, quelle sì, le strade della città invece molto praticate e tutto il resto può crepare Rispondi a Maury

  • Melphicta_81 ha scritto il 30 agosto 2009 alle 13:03 :

    Quanto a Kabul, consiglierei all'autore anonimo (perché non firmarsi poi?) di passare una settimana a Kabul, con il rischio di farsi ammazzare da una fucilata o da un'autobomba... Forse impararebbe a vergognarsi di certi azzardati paragoni. Rispondi a Melphicta_81

  • Melphicta_81 ha scritto il 30 agosto 2009 alle 13:01 :

    Va bene tutto, ma in quanto ai "ricordini di cani" faccio presente all'autore della missiva che la resposnsabilità non è imputabile né agli animali né all'Amministrazione, bensì all'inciviltà di padroni che dimostrano scarso rispetto per i loro cani e per la collettività. In tutta risposta mi sentirei autorizzata a liberare il mio intestino sul pavimento di casa di certa gente, vorrei vederne la reazione. Rispondi a Melphicta_81

  • alexdg ha scritto il 30 agosto 2009 alle 11:43 :

    e per la cronaca: l'ufficio tecnico del comune è sommerso da lettere come la tua ( e le mie)....il problema siamo noi cittadini, a parte x le strade, che ci piace andare all'estero a conoscere altre culture ma da esse nn impariamo proprio nulla. le strade sono la nostra vergogna...e poi spendono soldi a pagare gli ospiti estivi quando le stesse risorse asfalterebbero un paio di zone disastrate..... sono proprio invertite le priorità, il sistema è pieno di virus...... Rispondi a alexdg

  • gamberetto ha scritto il 30 agosto 2009 alle 09:56 :

    E chi ti sente????!!!! Nemmeno le pietre!!!! Ora stanno diciamo, cercando di chiudere qualche buca..ma su 4 buche ne chiudono appena 2...non si sa' il perche'...rimane il fatto che le strade, soprattutto quelle nuove o quelle rifatte di recente come quella che costeggia la scuola Berlinguer e' tutta rovinata per non dire che l'auto si piega su 2 ruote quando ci si passa di li'!!!!!!!!!!! Rispondi a gamberetto

  • adriatico2004 ha scritto il 30 agosto 2009 alle 07:35 :

    ma cosa hiedete al povero S.S.P. che non ha il tempo di mettere piede a molfetta che diecimila problemi lo assalgano ,vedi via preti, il cambio di presidente asm, il porto, i marittimi della bucaner, la festa patronale, ipohoo, l'estate molfettese, il verde, i parchi di ponente E LEVANTE , i palazzetti dello sport,mazzitelli,ecc.ecc.ecc. BASTA BASTA BASTA MANDIAMOLO A CASA PER RIPOSARE IN PACE Rispondi a adriatico2004

  • 78menef8 ha scritto il 30 agosto 2009 alle 07:27 :

    «"Basta, basta, basta" Rispondi a 78menef8

  • MOLF ha scritto il 30 agosto 2009 alle 05:27 :

    Caro lettore, se effettivamente tu esisti, ahimè per te che vai a Giovinazzo, ti aspettano tempi duri anzi durissimi. Se sei amante della penna ti consiglio di comprare dei pacchi perchè ne avrai da scrivere per i tuoi giorni futuri. Leggiti il seguente link e guardati le foto allegate: http://www.giovinazzolive.it/news/news.aspx?idnews=2612 Spero di non averti inflitto un colpo mortale e buona fortuna. Rispondi a MOLF