Usare lenti comode è fondamentale. Soprattutto al lavoro

Tra mascherine, lavoro e gravidanza. Lenti comode ed efficaci: una necessità

La storia di Angela e dei problemi risolti grazie a Ottica Cassano

Contenuti Suggeriti
Molfetta lunedì 01 marzo 2021
di Martina Visaggio
Angela, cliente di Ottica Cassano
Angela, cliente di Ottica Cassano © Molfettalive.it

L’arrivo della pandemia ha portato alla scoperta di nuove problematiche per chi porta gli occhiali. La mascherina infatti non è di certo amica delle lenti. 

L’aria emessa durante la respirazione generalmente causa la fastidiosa emissione del vapore, che a sua volta finisce per appannare gli occhiali e ostacolare la vista.

Questo apporta una vera e propria difficoltà per chi con la mascherina deve trascorrere diverse ore della giornata.

«Lavoro in ospedale come fisioterapista e sono sempre a contatto con bambini, anche con patologie gravi – racconta Angela – Per questo devo essere comoda». 

Lavorare in ospedale e a contatto con il pubblico, in questo periodo storico, non è certamente motivo di serenità. Bisogna prestare attenzione, non toccarsi il volto e destreggiarsi tra i vari dispositivi che garantiscono sicurezza.

«Ho iniziato a frequentare “Ottica Cassano” circa dieci anni fa. Michele era l’ottico di mio marito – spiega Angela – e quando ho iniziato a portare gli occhiali, pure per me è diventato una certezza. Anche in questa occasione non potevo far altro se non recarmi da lui».

La fiducia creatasi fra Angela e “Ottica Cassano” si è saldata a seguito della gravidanza della fisioterapista, che l’ha portata a un aumento vertiginoso della gradazione. 

«Ha saputo aiutarmi e consigliarmi – chiarisce – e assieme al mio medico, è stato sempre in grado di trovare la soluzione più adatta».

Anche in questo caso, in ambito lavorativo, “Ottica Cassano” è riuscita a trovare una risposta valida alle esigenze del cliente.

«Avevo bisogno di una soluzione pratica e comoda – è il commento di Angela – Il mio lavoro mi porta a muovermi, a tenere anche posizioni poco comode ed ora si sono aggiunte mascherina e visiera». 

Angela, questa volta, ha scelto di usare le lenti a contatto, pratiche e confortevoli per il suo lavoro.

Non erano, ovviamente, sufficienti delle semplici lenti a contatto: dovevano garantirle la continua idratazione dell’occhio, anche se portate per tutte le ore lavorative.

Le sue aspettative, anche in questo caso, non sono state deluse. 

«Non cerchiamo più in giro – conclude – ci rechiamo immediatamente da Michele: lui è una garanzia».

Lascia il tuo commento
commenti