Il motto è "insegnami a fare da me"

"Tandem", la nuova via del sostegno allo studio

Il centro sito in viale Papa Giovanni Paolo II 16 rappresenta una bella novità nel panorama del sostegno allo studio: tra le specificità i laboratori montessoriani, la specializzazione per Dsa e il sostegno agli studi universitari

Contenuti Suggeriti
Molfetta sabato 19 gennaio 2019
Il laboratorio montessoriano di
Il laboratorio montessoriano di "Tandem" © Molfettalive.it

Si chiama “Tandem”. Ha il senso di un percorso condiviso, punta a insegnare un metodo e a lanciare un messaggio: quello di un unico cammino per affrontare e superare le difficoltà della scuola.

Tandem è il nuovo centro di sostegno allo studio sorto in viale Papa Giovanni Paolo II 16. “Non è solo doposcuola – specificano Maria Murolo e Antonio D’Intino, ideatori del progetto – ma molto di più: laboratorio, crescita extrascolastica, idee e confronto”.

Il centro Tandem è rivolto a tutti: bambini da 0 a 6 anni per lo svolgimento di laboratori montessoriani, ragazzi di scuola primaria, secondaria (sia di primo che di secondo grado), nonché studenti universitari. E anche proposte di corsi di lingua. “Un bilancio dei primi mesi? – raccontano Maria e Antonio – Decisamente positivo, il messaggio sta arrivando alla città, stiamo avendo una buona risposta un po’ su tutto”.

Tra le specificità di Tandem c’è il sostegno a ragazzi con disturbi specifici dell’apprendimento (i cosiddetti Dsa). Bimbi disgrafici per esempio, dislessici, discalculici, oppure con problemi di attenzione e concentrazione. A seguirli sono persone specializzate nella didattica inclusiva e preparate in un settore non sempre caratterizzato da competenza ed esperienza.

Quello della competenza e dell’esperienza è lo stesso criterio adottato per i laboratori montessoriani, che servono a individuare e sviluppare le capacità di ogni bambino. Attraverso la scoperta delle abitudini e inclinazioni, si lavora su di lui per renderlo consapevole e autonomo.

“Il nostro motto – proseguono Maria e Antonio – è “insegnami a fare da me”. Puntiamo a rendere i bambini autonomi, a colmare eventuali lacune per farli migliorare”. Tutto con la supervisione di una psicologa che instrada gli insegnanti nella metodologia didattica più appropria per ogni ragazzo. “Siamo convinti – dicono ancora – che debba esserci un nuovo modello di didattica rispetto a quello classico. Serve specializzazione per ogni materia e noi puntiamo fortemente su lezioni con numero ristretto di alunni per ogni insegnante”.

Mai più, per intenderci, un docente di italiano che impartisce lezioni di matematica, o viceversa. Ecco piuttosto insegnanti specifici per ogni materia, seguendo un principio inderogabile. “Chi si rivolge a questa struttura – concludono – lo fa perché trova sostegno didattico e personale. Il nostro approccio? Amichevole e comprensivo”. E con la giusta serenità, espressa dalla scelta dei colori e dalla disposizione degli ambienti: uno per accoglienza e relax, ma anche con tavolini per le lezioni individuali; l’altro, il laboratorio montessoriano; infine l’aula studio. Con tonalità verdi, bianche e celesti a ispirare tranquillità. Per lavorare bene. In tandem.

Per informazioni, contattare il numero 3479667987 o seguire la pagina Facebook.

Lascia il tuo commento
commenti