Il fatto

Corruzione in atti giudiziari, De Benedictis resta in carcere: la decisione del gip di Lecce

Per il giudice delle indagini preliminari Giulia Proto «non cessate le esigenze cautelari»

Cronaca
Molfetta lunedì 03 maggio 2021
di La Redazione
Caso De Benedictis
Caso De Benedictis © n.c.

Resta in carcere l’ex gip di Bari, Giuseppe De Benedictis, arrestato il 24 aprile scorso per corruzione in atti giudiziari assieme al penalista barese Giancarlo Chiariello.

Lo ha deciso il gip di Lecce, Giulia Proto, ritenendo «non cessate le esigenze cautelari».

Le dichiarazioni rese dal magistrato nel corso dell’interrogatorio di garanzia sono ritenute «non coerenti».

Il giudice rileva inoltre la «pervicacia» di De Benedictis che, pur sapendo di essere indagato, il 9 aprile scorso ha ritirato l’ultima mazzetta di circa 6.000 euro ricevuta da Chiariello per una scarcerazione.

Lascia il tuo commento
commenti