“Mani sulla città”, al via il riesame dei sequestri

Si comincia lunedì con i primi lotti. Numerosi i sigilli posti lo scorso 23 giugno durante l’operazione che portò a 9 arresti e all’iscrizione di altre 51 persone nel registro degli indagati

Cronaca
Molfetta giovedì 14 luglio 2011
di La Redazione
© MolfettaLive.it
Comincia lunedì il riesame dei provvedimenti di sequestro scaturiti nell’operazione “Mani sulla città”, che lo scorso 23 giugno ha portato all’arresto di nove persone (tra cui il dirigente del settore territorio Rocco Altomare) e all’iscrizione di altre 51 nel registro degli indagati.

Numerosi i sigilli posti dagli agenti del Corpo forestale a terreni e immobili, in centro e in periferia.

E lunedì avrà inizio il loro riesame. Dinanzi al collegio del tribunale di Trani - competente per le misure cautelari che comprendono sequestri di beni - si presenteranno per primi alcuni proprietari di un terreno destinato alla costruzione di alcune ville a uso abitativo, rappresentati dall’avvocato Maurizio Masellis.

La disputa legale si giocherà su una battaglia di consulenze tecniche. Da una parte quella della procura di Trani, dall’altra quella commissionata dalla difesa. Al centro, l’articolo 34.1 delle norme tecniche di attuazione del Piano regolatore generale, che tratta della riqualificazione di opifici dismessi.

Nella giornata di oggi, invece, il tribunale del Riesame di Bari valuterà la richiesta di revoca degli arresti domiciliari per Giambattista Del Rosso, Alessandro De Robertis, Nicolò De Simine e Gaetano Di Mola, tutti professionisti dello studio tecnico “A&D”, accusati di far parte del presunto comitato d’affari che per anni avrebbe gestito l'edilizia cittadina.
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • miller ha scritto il 14 luglio 2011 alle 23:45 :

    Ma perchè fate questa guerra miserabile fra giornali che sono diversi, quindici fa più informazione e racconta le cose scomode con molto coraggio e molfettalive è più commerciale e si mantiene più soft, ma scrive lo stesso le notizie Rispondi a miller

  • interistadoc ha scritto il 14 luglio 2011 alle 18:23 :

    fate bene ad non emulare quindici online SITO DECISAMENTE SCHIERATO ALTRO CHE.........BRAVI BRAVI BRAVI Rispondi a interistadoc

  • angurio ha scritto il 14 luglio 2011 alle 16:17 :

    Tanto tutta questa storia finisce a tarallucci e vino. nessun abbattimento nessuna dimissione al massimo qualche multina. Rispondi a angurio

  • seven ha scritto il 14 luglio 2011 alle 13:57 :

    Gent.mo alicre, leggo questo giornale proprio perche' non è schierato come qualcun'altro che indichi tu, che fa un tipo di informazione sporca perch' conduce una guerra personale verso il sindaco e questa amministrazione. Molfettalive ne ha parlato con articoli che rispettavano la giusta informazione enon con un massacro verso le persone indagate e non. Altri giornali poi non ne hanno minimamente fatto cenno. Rispondi a seven

  • alicre ha scritto il 14 luglio 2011 alle 10:01 :

    Gent.ma redazione Per quale motivo non avete parlato in modo dettagliato,come del resto altre testate locali, della "visita" del sindaco a Rocco Altomare? Solo Quindici online ha pubblicato la sconcertante notizia mentre voialtri avete minimizzato l'accaduto!!!! Rispondi a alicre