Il clamoroso dietrofront

Positivo per errore: il paziente ricoverato a Molfetta non ha mai avuto il covid

Ieri era stata ufficializzata la notizia della sua positività

Cronaca
Molfetta giovedì 09 luglio 2020
di La Redazione
L'ospedale di Molfetta
L'ospedale di Molfetta © Molfettalive.it

Un’indiscrezione che, con il passare dei minuti, ha assunto il contorno della certezza. Il paziente di ieri, risultato positivo al coronavirus, in realtà è negativo. C’è stato, in altre parole, un errore di trascrizione dell’esito del tampone. Il secondo tampone del paziente, infatti, che era stato trattato nell’ospedale di Molfetta per poi essere trasferito al Policlinico di Bari, ha rivelato la non positività dell’uomo. Sulla base quindi di un confronto tra i due test, si è arrivati all’individuazione dell’errore.

Dopo la notizia della sua (apparente, a questo punto) positività, erano scattati tutti i protocolli di sicurezza per arginare contagi. Anche la polizia locale era andata sul posto per accertarsi che nessuno entrasse nell’ospedale durante le operazioni di sanificazione.

Ora il dietrofront. Da un lato un sospiro di sollievo. Dall’altro, come si suol dire, tanto rumore per nulla.

La notizia, circolata subito con forza sui social, è stata poi confermata dal Comune con una nota ufficiale.

«Per fortuna l’allarme è rientrato – il commento del sindaco, Tommaso Minervini – deve comunque restare alta l’attenzione perché il virus circola ancora. Bene hanno fatto i medici, gli infermieri e la Direzione sanitaria del don Tonino Bello ad attivare immediatamente tutte le procedure necessarie. Il sistema ospedaliero-sanitario rimane sempre attivo e vigili per ogni evento critico. Colgo l’occasione per rinnovare a tutti l’invito a tenere comportamenti responsabili».

Lascia il tuo commento
commenti