Arte, illustrazione e fumetto

Domani il Pulp Festival alla Cittadella degli Artisti

L’evento organizzato da Tesla

Cultura
Molfetta sabato 29 dicembre 2018
di La Redazione
Cittadella degli artisti Molfetta
Cittadella degli artisti Molfetta © n.c.

Il 30 Dicembre l’associazione culturale molfettese T.ES.L.A (Tempi e Spazi Liberamente Attivi), vuole fare un grande regalo alla città di Molfetta, presentandole orgogliosamente la prima edizione del “Pulp Fest - festival d’arte, illustrazione e fumetto”.

La “Cittadella degli Artisti” di Molfetta, farà da cornice ad un susseguirsi ininterrotto di attività aventi come tratto comune l’arte grafica nelle sue più molteplici sfaccettature.

<<Siamo partiti dal concetto di “Pulp” ritornando indietro nella storia americana degli anni 20 dove si pubblicavano delle storie su “carta straccia”, abbiamo proseguito portando il termine a rievocare le tinte esageratamente esplicite delle pellicole anni ‘90, per arrivare infine a ricalcare uno dei simboli più viscerali che risiede nelle radici della nostra cultura :“ù Pùlp” ,appunto, per farne un simbolo della nostra arte. >>

A questo scopo 10 artisti tra illustratori, grafici, writers, tatuatori e fumettisti, distribuiti in tutta Italia, hanno deciso di omaggiare il festival molfettese, con una loro peculiare reinterpretazione del simbolo del polpo nel proprio stile. Le opere donate saranno esposte durante il Festival.

Ospiti d’onore del Pulp Fest saranno: Pino Spadavecchia, molfettese classe ‘54 illustre esponente dell’arte contemporanea (di spicco la sua presenza in importanti scene internazionali quali il Pracownia di Varsavia nel 2005 e il Bwa Galeria Zanojska di Zamosc nel 2008); Akab 23, artista di punta nel panorama dell'editoria indipendente e non solo (vanta numerose collaborazioni, tra cui quelle con Il Manifesto, Rolling Stone, Linus, Indipendent, esploratore delle condizioni dell’animo umano e sperimentatore non convenzionale, ha pubblicato libri per diverse case editrici tra cui Logos), e Coma Empirico, all'anagrafe Gabriele Villani, classe 1990, vive a Taranto, la sua città di origine, dove è tornato dopo aver trascorso un periodo di studi a Roma (illustratore, disegnatore, appassionato di fumetti e da sempre interessato a spaziare nel campo dell’arte: dai dipinti, alla musica, alle video produzioni, in una costante ricerca espressiva, recentemente edito dalla casa editrice Becco Giallo con il suo ultimo fumetto “Tutta la notte del mondo”). Questi artisti saranno protagonisti di una mostra giornaliera e ad una talk a tema “Illustr'Autori - l'espressività del segno, tra illustrazione e fumetto".

A partire dalle ore 18 nelle stanze della Cittadella ci sarà anche un’ esposizione di 23 artisti locali, che vi mostreranno uno stralcio del panorama creativo pugliese. Ma il Pulp Fest non sarà solo questo, tra le attività in programma ci sarà anche un live drawing che vedrà coinvolti 7 artisti emergenti, la proiezione di una selezione di cortometraggi d'animazione e, per concludere in bellezza, una live session con due gruppi underground molfettesi, rispettivamente “WISM” e gli “Obscure Paths”, più un dj set del rapper e dj “Think'd”, anche quest'ultimo di origini molfettesi.

Il tutto é stato minuziosamente supervisionato da tre artisti ed appassionati d’eccezione, quali l'illustratrice emergente Serena Brattoli, in arte “gommapane.”, il fumettista Sal Modugno e il grafico Fra Dag, che, attraverso la loro esperienza e professionalità, hanno contribuito all’organizzazione del festival.

<<Rompiamo gli schemi e coloriamo queste vacanze natalizie di cultura. Vi aspettiamo numerosi, buone feste! >>

Lascia il tuo commento
commenti