Diretta

Referendum, ecco il dato definitivo. Affluenza supera il 50%

Più di 24.800 molfettesi si sono recati alle urne. In mattinata rotto il silenzio: Maroni alle 12 prevede il quorum. Berlusconi: probabile addio al nucleare. Insorgono comitati e centrosinistra

Politica
Molfetta lunedì 13 giugno 2011
di Maurizio Altomare
© n.c.

Acqua pubblica, nucleare e legittimo impedimento alla prova del voto. I temi della campagna referendaria approdano oggi e domani alle urne.

Si voterà oggi, dalle 8 sino alle 22, e dalle 7 alle 15 di domani.

Quattro le schede, contraddistinte dai colori rosso, giallo, grigio e verde.
Primo e secondo quesito (schede rossa e gialla) riguardano il tema dell’acqua pubblica. Agli elettori si chiederà se abrogare o no le disposizioni governative sull’affidamento e gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica e sulla determinazione delle tariffe.

Il terzo punto (scheda grigia) riguarda il decreto, poi trasformato in legge, per le «nuove centrali per la produzione di energia nucleare. Abrogazione parziale di norme"». La legge che prevede il «legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri a comparire in udienza penale» è il tema del quarto quesito (scheda verde).

L'elettore dovrà mostrare al seggio la tessera elettorale e un documento di riconoscimento, e potrà scegliere di ritirare solo alcune schede.

Si voterà "" tracciando una croce sulla casella con la matita copiativa fornita al seggio se si intenderà cancellare la norma descritta sulla scheda, "No" per conservare la sua efficacia. Bisognerà essere attenti nel non sovrapporre le schede al momento del voto, in quanto il segno apposto sulla prima scheda potrebbe trasferirsi anche a quelle sottostanti.

Se la tessera elettorale personale si è deteriorata o è inutilizzabile per l’esaurimento degli spazi destinati alla
certificazione del voto, l’elettore si dovrà rivolgere all’ufficio elettorale in piazza Municipio per ottenere, presentando apposita domanda e restituendo l’originale, un duplicato o attestato sostitutivo o una nuova tessera per esercitare il diritto di voto; 

In caso di smarrimento della tessera elettorale personale, l’elettore deve chiedere all’ufficio elettorale un duplicato o un attestato sostitutivo, presentando un’autodichiarazione attestante lo smarrimento.

Il Comune rende note le sezioni prive di barriere archietettoniche, dove possono esercitare il diritto di voto gli elettori non deambulanti anche se iscritti nelle liste di altre sezioni. E' stato inoltre istituito un servizio trasporto pubblico in modo da facilitare agli elettori handicappati il raggiungimento del seggio elettorale. Informazioni al link sul sito web del Comune di Molfetta e al numero 080 3974821 (dalle ore 8 alle ore 22 di domenica 12 giugno e dalla ore 7 alle ore 15 di lunedì 13 giugno 2011).

Domenica 12 giugno

8.00. Urne aperte
E' caccia al quorum. Il referendum sarà valido se voterà il 50% più uno degli aventi diritto. Vale a dire 25 milioni 209.346 italiani, compresi quelli della circoscrizione estera. Su quest'ultimo aspetto è già polemica, con Italia dei valori e Verdi pronti a dar battaglia sul quorum. Inciderebbero (all'estero si è già votato per corrispondenza) la variazione del terzo quesito, modificato dalla Cassazione dopo l'approvazione del decreto Omnibus, e la mancata consegna in alcuni casi delle schede.

A Molfetta gli aventi diritto al voto sono 49.623 (23.836 uonini e 25.787 donne), distribuiti in 61 sezioni.

12.00. Ha votato circa l'11% dei molfettesi
Prima rilevazione del Centro elaborazione dati. A Molfetta hanno votato in circa 5.800, pari all'11% degli aventi diritto. Un dato in linea con la media nazionale.

Una prima proiezione (sempre delle ore 12) aveva indicato in circa 3.900 i votanti, pari al 9% del totale.

Ogni elettore può scegliere se ritirare tutte le schede o solo alcune. 5.781 molfettesi hanno ritirato la scheda rossa, 5.705 la scheda gialla, esprimendosi sui quesiti per l'acqua pubblica. 5.704 hanno votato per il nucleare (scheda grigia) e 5.705 per il legittimo impedimento (scheda verde).

13.10. Affluenza molto alta, le statistiche
I dati raccolti a livello nazionale dal Ministero degli Interni parlano di terza affluenza referendaria di sempre. Alle 12 si era votato più di oggi solo nel maggio 1974 (referendum sul divorzio) e nel giugno 1978 (finanziamento pubblico dei partiti e legge sull'ordine pubblico).

20.20. L'affluenza supera il 23%
Seconda rilevazione diffusa dal centro elaborazione dati del Comune. Alle 19, a tre ore dalla chiusura dei seggi, hanno votato a Molfetta circa 11.700 elettori, pari al 23,60% degli aventi diritto. Un dato al di sotto della media nazionale, che si è impennata, raggiungendo il 30%.

La quasi totalità degli elettori hanno richiesto tutte e quattro le schede (11.714 e 11.713 hanno votato sui quesiti dell'acqua pubblica, 11.708 sul nucleare e 11.705 sul legittimo impedimento).

23.30. Alle 22 ha votato oltre il 33% dei molfettesi
La terza rilevazione del voto al referendum coincide con la chiusura delle urne del primo giorno di consultazione. Alle 22 ha votato oltre il 33% dei cittadini molfettesi. La percentuale per i primi due quesiti è del 33,36% (16.556 votanti); del 36,35% per il terzo e il quarto (rispettivamente 16.551 e 16.549 votanti).

Nella giornata di domenica si sono recati alle urne oltre 16.500 elettori.

A livello nazionale il dato dell'affluenza ha superato il 41%.

Lunedì 13 giugno

9.00. Seggi riaperti
I 61 seggi hanno riaperto alle 7. Si potrà votare fino alle 15. Lo spoglio sarà immediatamente successivo alla chiusura delle urne.

11.30. In alcune sezioni affluenza al 50%
Primi dati ufficiosi sull'affluenza, in attesa di quelli definitivi che verranno resi noti alle 15 (contrariamente alle Regionali dello scorso anno, il Comune non ha predisposto una rilevazione informale alle 11). In alcune sezioni (Scuola media Savio) si parla di un'affluenza al 50%.

Non ci sono le code registrate ieri, ma l'afflusso di elettori è costante.

12.00. Maroni: «Ci sarà il quorum»
Secondo il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, il quorum del 50% più uno verrà raggiunto. L'ha annunciato a margine di un incontro con il sindaco di Varese. Alla domanda se i quattro quesiti referendari avessero chance di superare la soglia che ne decreterà validità, il titolare del Viminale ha risposto di sì, in base a proiezioni del ministero.

12.30. Alla "Manzoni" affluenza al 40%
Percentuali ufficiose e naturalmente provvisiorie giungono dalle sezioni 5, 6 e 14, ospitate nella scuola primaria "Manzoni". La percentuale di votanti sarebbe pari al 40%, in controtendenza rispetto al dato nazionale.

15.00. Chiuse le urne
Fine delle operazioni di voto. Si è votato sino alle 15, con molfettesi ai seggi anche nei minuti finali.

Adesso si attendono i dati ufficiali. Polemiche per le dichiarazioni di Maroni seguite prima della chiusura delle urne da quelle di Berlusconi riportate dall'Ansa: «L'Italia probabilmente a seguito di una decisione che il popolo italiano sta prendendo in queste ore, dovra' dire addio alle centrali nucleari e quindi dovremo impegnarci fortemente sul settore delle energie rinnovabili». Protestano comitati e partiti di centrosinistra.

15.40. L'affluenza supera il 50%
Dati definitivi sull'affluenza. A Molfetta ha votato oltre il 50% degli elettori.

24.860 i voti per il primo quesito (50,10%), 24.862 per il secondo (50,10%). 24.852 elettori hanno ritirato la scheda grigia e 24.851 quella verde, pari al 50,08%.

Un dato inferiore a quello che si sta profilando a livello nazionale. Le prime stime parlano di quorum superato, con il 57%.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • darkside75 ha scritto il 14 giugno 2011 alle 09:09 :

    Mike_79 mi sa che fare previsioni non è mestiere tuo :-) Rispondi a darkside75

  • Mike_79 ha scritto il 13 giugno 2011 alle 09:25 :

    33% nella giornata di Domenica è poco. Dunque il quorum, come al solito, non sarà nè raggiunto, nè superato! :-S E nemmeno il 41% a livello nazionale basta. Dal 45% in poi ci sarebbe stata qualche possibilità. Rispondi a Mike_79