La nota dei consiglieri

Nel prossimo Consiglio comunale si parlerà della vertenza Bosch

La proposta dell'opposizione di sinistra

Politica
Molfetta mercoledì 17 luglio 2019
di La Redazione
Consiglio Comunale
Consiglio Comunale © n.c.

Riceviamo e pubblichiamo la nota diffusa dai consiglieri comunali Gianni Porta e Paola de Candia.

Nel prossimo Consiglio comunale si discuterà su proposta dell'opposizione di sinistra della vertenza dello stabilimento Bosch di Bari che coinvolge anche il territorio di Molfetta e i suoi cittadini che lì lavorano. Si tratta di una situazione che verte su come riconvertire il sito barese che produce al momento prevalentemente prodotti-componenti Diesel e che oggi vive una profonda crisi con una riduzione delle quote di mercato.

Si tratta dunque di non far pagare questa crisi a lavoratori e territori che non poco hanno offerto all'impresa multinazionale. A fronte di 1800 lavoratori dello stabilimento barese, a detta dell'azienda sussistono ad oggi624 esuberi, un terzo della forza lavoro.

Chiediamo che se ne discuta anche nel Consiglio comunale perché la mancata risoluzione della vertenza avrebbe un impatto devastante per il territorio della Città metropolitana e per la città di Molfetta, soprattutto per le decine di cittadini molfettesi impiegati presso tale stabilimento. Per questo è essenziale che si giunga ad una risoluzione positiva attraverso un piano industriale che conservi i livelli produttivi e soprattutto occupazionale.

Pertanto abbiamo chiesto che il Consiglio comunale impegni il Sindaco a la Giunta a profondere ogni tipo di sostegno, anche in collaborazione con altre Enti locali del territorio metropolitano, in favore della risoluzione positiva della vertenza a sostegno dei lavoratori dello stabilimento Bosch di Bari, sollecitando anche i parlamentari del territorio, la Regione Puglia e il Governo nazionale ad adoperarsi per quanto di loro competenza ai fini della risoluzione positiva della vertenza.

Lascia il tuo commento
commenti