I progetti

Via Giovinazzo e "Zona B3": come cambia l'urbanistica molfettese

Pietro Mastropasqua ci racconta le novità per le due zone della città

Politica
Molfetta giovedì 17 ottobre 2019
di La Redazione
Pietro Mastropasqua
Pietro Mastropasqua © Molfettalive.it

Molfetta continua a vivere il suo graduale processo di trasformazione. Lo fa riqualificando pezzi di città da tempo trascurati e riorganizzando l'assetto urbanistico di molti quartieri. Proprio in merito a questa seconda e complessa materia, negli ultimi tempi, l'Amministrazione Comunale ha adottato una serie di atti importanti, pronti a rilanciare nello specifico due zone periferiche della città: la prima è quella che si estende lungo l'estremità di via Giovinazzo, partendo dallo stadio Paolo Poli e giungendo ai quartieri di nuova espansione, la seconda è quella della cosiddetta "Zona B3", che coinvolge un'ampia area che affaccia su via Enrico Berlinguer.

A riguardo, abbiamo incontrato l'Assessore all'urbanistica Pietro Mastropasqua che ci ha illustrato nel dettaglio tutti gli interventi in cantiere, assieme all'ing. Alessandro Binetti, dirigente del settore territorio.

L'opera di urbanizzazione di Via Giovinazzo è probabilmente uno degli interventi di riqualificazione più attesi, soprattutto dai cittadini che occupano il quartiere di nuova espansione del Residance Alba e dai tanti studenti dell'istituto "Amerigo Vespucci".
Mastropasqua lo ha definito un vero e proprio intervento "di ricongiunzione del quartiere al resto della città". Non a caso, ad oggi, l'intera zona, comprensiva della struttura scolastica, è quasi totalmente sconnessa dal centro abitato, facendo avanzare numerose critiche dai residenti. Come è chiaramente visibile dai render, però, la zona è pronta a vivere una nuova vita.

"Procederemo per prima cosa alla rimozione dei guardrail - spiega Mastropasqua - in seguito creeremo i marciapiedi, ma anche le fermate dell'autobus sul lato adiacente l'istituto per permettere agli studenti di raggiungerlo con facilità. A tal proposito sarà riaperta anche una strada, oggi chiusa, che si collega direttamente all'Alberghiero".

Si tratta, in sintesi, di un grande intervento di messa in sicurezza, con l'investimento di 117mila euro. Per quanto riguarda i tempi di realizzazione, gli amministratori ci comunicano che è in corso la procedura negoziata e vi è un cauto ottimismo per l'inizio dei lavori entro la fine del 2019.

Già in attuazione invece, il progetto di riqualificazione della zona urbanistica "B3". L'area, che affaccia su via Berlinguer, è pronta per essere interamente pavimentata. Verranno presto anche realizzati una serie di parcheggi e un'ampia area verde, come ci spiegano assessore e dirigente. Inoltre, sarà ripristinato il collegamento ad un palazzo comunale, ex sede di uno storico pastificio cittadino ed oggi destinato ad ospitare un asilo nido. Non mancherà anche un'area giochi per i più piccoli. I tempi di attuazione saranno più previ rispetto ai primi interventi, essendo già avviati i lavori.

Continua dunque a crescere il "cantiere Molfetta", con la riorganizzazione dell'urbanistica che passa dall'approvazione di questi atti, ma anche da quella di progetti più ampi, come il Piano Strategico Urbano, di cui avremo a breve modo di parlare sulle pagine di Molfettalive.




Lascia il tuo commento
commenti