La nota

"Norma Fraccaro", Galizia (M5S) «A Molfetta un contributo di 170mila euro»

Fondi anche per Corato, Terlizzi, Ruvo, Giovinazzo e Bisceglie. La deputata: «Risultati incoraggianti, bisogna rendere strutturale la norma fino al 2024»

Politica
Molfetta giovedì 14 novembre 2019
di La Redazione
Francesca Galizia - Montecitorio
Francesca Galizia - Montecitorio © Camera dei deputati

Cinquecento milioni in favore di tutti i Comuni per un piano di investimenti sul territorio in grado di stimolare la crescita e migliorare la qualità della vita dei cittadini. È questo l'obiettivo della "norma Fraccaro" di cui beneficeranno i comuni di Corato, Terlizzi, Ruvo e Giovinazzo, Molfetta e Bisceglie. A sostenerlo è l'onorevole del Movimento 5 Stelle Francesca Galizia.

«L'obiettivo è quello di realizzare opere pubbliche in materia di efficientamento energetico e sviluppo sostenibile – spiega Galizia in una nota –. Tutti i Comuni, in base al numero di abitanti, ricevono risorse comprese tra un minimo di 50mila euro ed un massimo di 250mila euro da utilizzare per dotare le città di impianti per il risparmio energetico e la produzione di energia da fonti rinnovabili. Inoltre, le risorse potranno essere impiegate per mettere in sicurezza strade, scuole, edifici pubblici».

Sulla base di tali indicazioni Galizia stima che a Corato (48.253 abitanti), Terlizzi (26.958 abitanti), Ruvo (25.300 abitanti) e Giovinazzo (20.376 abitanti) spetta un contributo rispettivamente di 130mila euro; mentre a Molfetta (59.418 abitanti) e Bisceglie (55.118 abitanti) il contributo sale a 170mila euro per ciascuno. «I risultati promettenti ottenuti fino ad oggi – conclude la deputata pentastellata -, con un notevole incremento della spesa effettiva dei Comuni, ci spingono a rendere strutturale questa norma per cinque anni, fino al 2024, dando così un importante impulso economico ai comuni, che dovranno cogliere questa opportunità impegnandosi con l'avvio di investimenti che favoriscano tra le altre cose lo sviluppo sostenibile, l'occupazione, la tutela ambientale».

Lascia il tuo commento
commenti