Come godersi Natale senza paura di ingrassare

Una lista da tenere come promemoria nei giorni di festa

Maria Paola De Biase, Nutrizionista Dieta come stile di vita
Molfetta - martedì 15 dicembre 2015
©

Dicembre porta con sé la magia del Natale...ma per questo deve portare anche chili in più! Come fare per non rischiare di mettere peso e non vanificare i risultati di una dieta seguita fino ad ora?

Si sa che nella nostra Molfetta, Natale si fa in famiglia e soprattutto dove ci sono le mamme e le nonne c'è sempre cibo a volontà. Frittelle, panettoni, pranzi e cenoni da far invidia a ristoranti e agriturismi. Tutti ci ripromettiamo di non esagerare durante il pranzo di Natale o al cenone di Capodanno, ma poi puntualmente eccoci a tavola a mangiare l'impossibile e a sentirci in colpa (o a sentici male per il troppo mangiare) nei giorni successivi ai “bagordi”.

Qualche dritta per non ingrassare?

Ecco una lista da tenere come promemoria nei giorni di festa, magari da stampare e tenere “a portata di mano”:

- Non fate mancare mai sulla tavola l'acqua, che sia liscia o effervescente naturale; preferirla sempre alle bibite gasate e a quelle alcoliche.
- Se per la preparazione dei piatti non volete rinunciare ai soffritti, potete sostituire l'olio con del vino bianco; l'alcol del vino evaporerà durante la cottura e lascerà il piatto più leggero.
- Evitate le fritture. Noi che siamo abituati alle frittelle, ce ne possiamo concedere qualcuna, a patto che poi lasciamo scondita l'insalata e non tocchiamo pane e pasta: così compenseremo gli eccessi di grassi e carboidrati.
- Preferite il pesce alla carne: è più leggero e più digeribile. Optate per la cottura al vapore, alla griglia o alla piastra. Noi che viviamo in una città di mare, approfittiamo del nostro pesce!
- Utilizzate quanto più possibile l'olio extravergine di oliva a crudo, meglio se dosato con un cucchiaio, piuttosto che versato direttamente dalla bottiglia. Condimenti come aceto e limone potete utilizzarli a piacimento.
- Evitate antipasti con salumi o formaggi grassi, optate invece per ricette con affettati magri come bresaola o fesa di tacchino. Cimentatevi in nuove ricette che si basino su verdure di stagione.
- Esaltate il gusto dei sapori utilizzando le spezie che andranno così a sostituire il sale.
- Colorate macedonie o sorbetti alla frutta sono ottimi sostituti di dolci, panettoni o pandoro.
- Approfittate delle giornate libere per fare attività fisica, soprattutto lunghe passeggiate all'aria aperta! Se non potete fare altrimenti, cercate un modo per movimentare le giornate, anche mettendo della musica in casa che vi farà ballare.

Ricordate che è normale desiderare tutti i cibi che evitiamo di mangiare nei giorni “non di festa”, pertanto concediamoceli in porzioni moderate nei giorni di festa, quindi il giorno di Natale o di Capodanno, lasciando un'alimentazione regolare ed equilibrata nel resto dei giorni.  Se segui questi semplici consigli, non dovrai temere la prova bilancia del 7 gennaio!