Il pre match

Aquile Molfetta, a Campobasso per mantenere la vetta

La determinazione di Murolo: “Sappiamo che in questo momento non possiamo permetterci di sottovalutare l’avversario visto che da ora in avanti ci aspettano solo finali”

Altri Sport
Molfetta giovedì 18 febbraio 2021
di La Redazione
Antonio Murolo delle Aquile Molfetta
Antonio Murolo delle Aquile Molfetta © n.c.

Dopo sette giorni, le Aquile Molfetta scenderanno nuovamente in campo, l’avversario sarà ancora una volta lo Chaminade.

Il team del presidente Donato de Giglio si appresta a vivere la 19^ giornata, sabato 20 febbraio al PalaSelvapiana di Campobasso con fischio d’inizio fissato alle 16.

 L’incontro sulla carta potrebbe sembrare agevole per Pedone e compagni ma sicuramente le assenze di Reyno e Ortiz, appiedati entrambi dal giudice sportivo, peseranno sulle dinamiche dell’incontro. La squadra allenata da mister Rutigliani si è imposta al PalaPoli con i molisani con il punteggio di 8-3, i rossoblù per essendo una squadra molto giovane hanno lottato fino alla fine senza mai abbassare la guardia.

"Lo Chaminade - esordisce Murolo, molfettese doc – ha dimostrato al PalaPoli di giocarsela a viso aperto senza timori e con personalità, alla lunga siamo riusciti a spuntarla visto l’esperienza e la voglia di vincerla. Sappiamo che in questo momento non possiamo permetterci di sottovalutare l’avversario visto che da ora in avanti ci aspettano solo finali”

Pedone e compagni si trovano in prima posizione con 34 punti (condivisa con l’Itria) pur dovendo recuperare due incontri. “Anche in trasferta servirà dare il massimo e partire con la giusta concentrazione- sottolinea in numero 7 delle Aquile- abbiamo un grade gruppo e solo in questo modo ci potremmo avvicinare al salto di categoria. Siamo in testa ma in questo momento dobbiamo pensare gara dopo gara e pur avendo delle assenze in questo gruppo sappiamo che l’importante è vincere e andare in A2.”

Lascia il tuo commento
commenti