La corsa, promossa e organizzata dall’Asd Free Runners Molfetta, si svolgerà sulla distanza di 10 km e varrà come prova del campionato CorriPuglia

Allacciate le scarpe, il 7 ottobre torna la CorriMolfetta

La 13esima, attesissima edizione andrà in scena domenica 7 ottobre, lungo un percorso che come sempre sarà costellato dai posti più belli della città

Altri Sport
Molfetta venerdì 14 settembre 2018
di La Redazione
CorriMolfetta
CorriMolfetta © n.c.

“Allacciate le scarpe”, è il caso di dire. Perché sta per tornare la CorriMolfetta, ovvero uno degli eventi più amati dai molfettesi.

La 13esima, attesissima edizione andrà in scena domenica 7 ottobre, lungo un percorso che come sempre sarà costellato dai posti più belli della città. Luoghi suggestivi e panorami mozzafiato, tutti visti di corsa, seguendo il proprio ritmo, sfidando se stessi e la fatica, cercando di migliorarsi e di portare a casa il risultato perfetto per le ambizioni della squadra.

La corsa, promossa e organizzata dall’Asd Free Runners Molfetta, si svolgerà sulla distanza di 10 km e varrà come prova del campionato CorriPuglia. Ma la Free Runners ha ancora una volta pensato anche a chi vorrà correre semplicemente partecipare, divertirsi, o quanto meno limitarsi a vincere contro i propri limiti. È questo il senso della Molfetta Run giunta alla sua quarta edizione, che si svolgerà sulla distanza di 5 km. Ed è questo anche il valore della Corsa in Gioco, dedicata ai più piccoli.

La Molfetta Run avrà il senso di un momento di festa e di condivisione di una splendida giornata.

Gli appassionati potranno correre senza la necessità di portare a casa un risultato di prestigio, ma con la voglia e convinzione di raggiungere il proprio personale obiettivo. La Corsa in Gioco invece è giunta alla sua edizione numero 6. Tutti i baby “runners” in età scolare dovranno percorrere un tragitto di 800 metri. Per loro una piccola, grande prova.

“La CorriMolfetta – afferma il presidente della Free Runners Sergio Gervasio – ha un sapore unico, e noi da sempre diamo il 110% per condividere questo sapore con tutti i partecipanti, con quanti conoscono il mondo della corsa come le loro scarpe oppure con quelli che vogliono scoprirlo, affacciandovisi curiosamente. La corsa, lo sappiamo, è diventata fenomeno sociale e di aggregazione. Ciò che conta, al di là delle singole volontà, è che si conservi intatto il messaggio più importante: lo sport più puro fa bene al fisico e all’anima. Accomuna i grandi ai piccoli, rendendoli tutti parte di un’unica famiglia”.

Lascia il tuo commento
commenti