È stata la manifestazione più importate del panorama regionale

Antonio Coppolecchia accede alle finali nazionali dei campionati italiani di karate

Oltre cento atleti si sono sfidati, su tre tatami, per ottenere il pass di qualificazione alle finali nazionali di Kata dei campionati italiani nelle diverse classi di età Senior, Juniores, Cadetti ed Esordienti

Altri Sport
Molfetta martedì 29 gennaio 2019
di La Redazione
Antonio Coppolecchia con il maestro Mastropierro
Antonio Coppolecchia con il maestro Mastropierro © n.c.

Nella giornata di domenica la Polisportiva Libertas Molfetta ha organizzato presso il palazzetto dello sport G. Poli la fase regionale di qualificazione ai campionati italiani 2019 di karate.

È stata la manifestazione più importate del panorama regionale in quanto oltre cento atleti si sono sfidati, su tre tatami, per ottenere il pass di qualificazione alle finali nazionali di Kata dei campionati italiani nelle diverse classi di età Senior, Juniores, Cadetti ed Esordienti.

La Polisportiva Libertas Molfetta, guidata dal Maestro Giovanni Mastriopierro, ha portato in gara nelle diverse classi di età otto atleti, Antonio Coppolecchia, Damiano Sgherza, Davide Tarantini, Gabriele Panunzio, Pietro Spadavecchia, Marianna Minervini, Roberta Boccassini e Arianna Salerno.

Miglior risultato tra gli atleti molfettesi è stato conseguito da Coppolecchia, con un doppio pass staccato sia per le finali degli Assoluti (Senior) che Juniores, che è la sua classe di età. Proprio negli Juniores si è piazzato al terzo posto dopo una semifinale molto combattuta con un avversario di Brindisi in cui hanno portato lo stesso Kata, e solo i dettagli hanno fatto la differenza con un parziale di 3 bandierine a 2 per il brindisino.

Buone prestazioni anche per gli altri atleti che si sono ben comportati nelle fasi eliminatorie non riuscendo però a subentrare nei successivi ripescaggi per il podio. Sensazioni positive, quindi, per il settore del karate della Polisportiva Libertas Molfetta che da qualche anno sotto la spinta del maestro Mastropierro ha avviato un nuovo percorso sportivo che si è unito alle discipline storiche della società molfettese, lotta, judo, ju jitsu e pesistica.

Come sottolineato dal direttore sportivo Michele Amato e dal maestro Mastropierro la doppia qualificazione di Coppolecchia è un grande risultato frutto del sacrificio e del lavoro che questi ragazzi svolgono quasi quotidianamente in palestra. Per Coppolecchia, già qualificato negli anni scorsi alle finali nazionali, è un ulteriore conferma dopo il secondo posto conquistato la settimana scorsa a Roma nella gara a squadre regionali.

Lascia il tuo commento
commenti