"La scelta è stata dettata da quanto mi hanno fatto sentire importante la società e lo staff tecnico, dal progetto che mi è stato presentato. L'amore per la maglia del Molfetta ha fatto il resto", afferma Pati

Makula Nox, il primo volto nuovo è Rebecca Pati

Cresciuta nella don Tonino Bello Molfetta, scoperta da mister Minervini, passa al Balsignano e infine al Bisceglie dove vince tutto, arrivando nella serie A d'elite del futsal femminile. Ora torna a casa.

Altri Sport
Molfetta venerdì 16 agosto 2019
di La Redazione
Flavia Annese e Rebecca Pati
Flavia Annese e Rebecca Pati © n.c.

È Rebecca Pati il primo nome del nuovo corso Makula Nox Molfetta 2019/2020.

La laterale torna finalmente a casa, pronta ad accoglierla a braccia aperte e con grandissimo entusiasmo.
Cresciuta nella don Tonino Bello Molfetta, scoperta dall'allora allenatore Corrado Minervini, Pati passa poi al Balsignano e arriva a Bisceglie dove vince tutto e approda nell'elite del calcio a 5 femminile. Adesso la voglia di rimettersi in gioco e tornare a indossare la maglia biancorossa.

"Non vedo l'ora di iniziare e tornare ad esultare con i nostri colori", sono le prime parole di Pati. "È una bella emozione e mi auguro di ripetere a Molfetta quello che ho fatto a Bisceglie, in un campionato che si preannuncia molto competitivo, di alto livello e nel quale Molfetta merita di avere un ruolo da protagonista. Ce lo prenderemo tutti quanti con entusiasmo".

"La scelta è stata dettata da quanto mi hanno fatto sentire importante la società e lo staff tecnico, dal progetto che mi è stato presentato. L'amore per la maglia del Molfetta ha fatto il resto", afferma Pati.

Grande la soddisfazione da parte di tutta la società che si assicura uno dei talenti più puri del futsal e, soprattutto, molfettese doc.

Lascia il tuo commento
commenti