La lettera

Zonasport Molfetta scrive al Sindaco: "Chiediamo flessibilità e sostegno"

L'associazione: "Dalle peggiori sconfitte nascono le vittorie più belle"

Altri Sport
Molfetta domenica 17 maggio 2020
di La Redazione
Zonasport
Zonasport © n.c.

Riceviamo e pubblichiamo una lettera firmata da Danilo Scardigno per Zonasport e rivolta al Sindaco con delega allo Sport, all’ufficio Sport, al Presidente del Consiglio Comunale e tutta la giunta.

"Con queste poche righe volevo innanzitutto esprimere la mia vicinanza per il periodo storico che stiamo attraversando, augurandovi di proseguire al meglio il programma amministrativo della nostra città. Ed è proprio da questo periodo difficile e per certi versi drammatico che tutto il mondo dell’associazionismo vorrebbe ripartire.

Noi, dell’associazione sportiva Zonasport Molfetta, da anni promotori di insegnamento dei valori sportivi, insieme ai nostri centinaia di tesserati molfettesi che svolgono giornalmente attività amatoriale attraverso le nostre discipline sportive organizzate, chiediamo flessibilità e sostegno da parte dell’amministrazione comunale, in vista del rientro alla “vita normale”. Come già noto, ricordiamo che nel mondo dell’associazionismo e nel mondo sportivo molfettese, collaborano e lavorano decine e decine di persone tra cui istruttori, dirigenti, allenatori, educatori, segretarie, magazzinieri e operatori vari. Questo stop di ben tre mesi ci è entrato in tackle, a gamba tesa.

Tuttavia siamo pronti a rialzarci e a ripartire, perché proprio uno degli insegnamenti base dello sport che valorizziamo spesso ai nostri tesserati dice che “dalle peggiori sconfitte nascono le più belle vittorie”. Quando parliamo di flessibilità e sostegno, non chiediamo denaro, bensì la libertà di farci organizzare in questa estete, eventi sportivi in Piazza, gratuiti, all’aperto, senza nessun ostacolo burocratico e senza nessuna spesa amministrativa. Siamo pronti, oltre alla nostra Associazione Sportiva Dilettantistica riconosciuta dal CONI da ben 5 anni, a parlare con le altre ASD, altre associazioni culturali ed enti di promozione sportiva per programmare alcuni eventi come per esempio una biciclettata, una corsa o una domenica in villa con tavoli da tennistavolo, canestri per il basket, materassi per le arti marziali e reti da pallavolo. Per ripartire e rimetterci in buona salute, fisica e mentale abbiamo bisogno di sport".

Lascia il tuo commento
commenti